Il commento della 12° giornata – La Juve si riprende la testa della classifica – Il sabato degli “orrori” arbitrali

0 Condivisioni

La giornata delle sviste arbitrali… Tante… Troppe… Alcune clamorose che hanno “deciso” l’esito delle gare! Gli anticipi sono stati pieni di errori che ne hanno condizionato i risultati finali… Il primo goal della giornata segnato al Meazza (vittoria della squadra di Ranieri sul Cagliari per 2-1) è stato siglato da Thiago Motta in netta posizione di fuorigioco; oltretutto la punizione-assist è stata battuta da Ricky Alvarez da una posizione ben diversa dal punto dove era stato fischiato il fallo. Episodio importante ma che non toglie i meriti della vittoria nerazzurra con i giovani Coutinho (che ha sostituito l’infortunato Snejder) ed Alvarez note molto positive.

Coutinho Inter7 - Il commento della 12° giornata - La Juve si riprende la testa della classifica - Il sabato degli "orrori" arbitrali

Le altre due gare del sabato sono terminate a reti inviolate… ma non solo per demeriti degli attacchi e per i molti interventi di Boruc e Marchetti… a Firenze l’assistente dell’arbitro Mazzoleni ha annullato ingiustamente una grande rete di Clarence Seedorf su assist di Ibra, mentre al San Paolo il collaboratore di linea del signor Rizzoli ha negato a Cavani il più classico dei tap-in a porta vuota dopo la grande discesa sulla fascia del solito Maggio. In entrambe i casi fuorigioco inesistenti. Al Milan manca anche un netto calcio di rigore per un fallo di mano di Behrami.

Il match delle 12.30 ha visto la prima vittoria stagionale in campionato con annesso primo goal in trasferta per il Cesena di Arrigoni… e che goal! Un destro di rara potenza e precisione di Parolo, finalmente tornato ai livelli dello scorso campionato. La domenica pomeriggio ha regalato un’ennesima grande prestazione della Juventus di Antonio Conte che ha annichilito il Palermo (nella solita versione soft da trasferta) con un secco 3-0. A suonare la carica tre azzurri (Pepe, Matri e lo straordinario Marchisio). Per il Palermo ancora niente goal lontano dal Barbera.

antonio conte - Il commento della 12° giornata - La Juve si riprende la testa della classifica - Il sabato degli "orrori" arbitrali

Il Genoa in una gara complessa ha avuto la meglio solo all’86’ (goal di Veloso) sul Novara di Attilio Tesser (ancora una volta spuntato e che non ha sfruttato oltre 40’ in superiorità numerica per il rosso diretto a Luca Antonelli). Al Massimino la sorpresa che non ti aspetti: il Chievo di mister Di Carlo ha espugnato Catania con la solita prestazione tutta sostanza e grinta del capitano Pellissier (goal e assist).

A Siena sfida molto bella e che il Siena pareggia meritatamente alla fine con il goal di Gazzi recuperando per due volte il vantaggio bergamasco fissato neanche a dirlo dal neo-capocannoniere solitario German Denis (rigore più colpo di testa). Al Tardini Biabiany e Giovinco stendono i friuliani di Guidolin. Per l’Udinese prosegue il mal di trasferta: non segna in trasferta dalla gara del 21 settembre a Milano contro il Milan e perde la testa della classifica adesso in coabitazione fra Juventus (una gara da recuperare) e Lazio che si sfideranno sabato prossimo nel big-match della 13° giornata.

Il posticipo giallorosso ha visto la vittoria come da pronostico della vigilia della Roma di Luis Enrique sul Lecce di Eusebio Di Francesco (2-1 il risultato finale). Da segnalare il ritorno di Francesco Totti, l’ottima prestazione da terzino sinistro di Taddei e l’ennesima svista arbitrale, ininfluente per il risultato ma che ha privato dagli highlights della stagione il goal capolavoro in rovesciata di Osvaldo.

med 20111119 osvaldo roma - Il commento della 12° giornata - La Juve si riprende la testa della classifica - Il sabato degli "orrori" arbitrali

Buona Champions a tutti, anzi buon Milan – Barca.

A presto, Trap85

0 Condivisioni

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Trap85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.