Il commento alla 13° giornata – Juve sola al comando pronta a sfidare la Banda Mazzarri. Ibra fa 101, Castaignos all’ultimo respiro

0 Condivisioni

La giornata dello spezzatino si è chiusa con un Milan travolgente che ha risposto alla vittoria della Juve all’Olimpico e rafforza la sua candidatura (da favorito) per il primo posto. 4 goal in 45 minuti con Zlatan Ibrahimovic che supera i 100 goal in serie A (con le maglie di Juve, Inter e Milan).

o ac milan zlatan ibrahimovic 2866846 - Il commento alla 13° giornata - Juve sola al comando pronta a sfidare la Banda Mazzarri. Ibra fa 101, Castaignos all’ultimo respiro

La 13° giornata era cominciata venerdì sera allo stadio Friuli di Udine dove i bianconeri di Guidolin (secondi in classifica insieme al Milan a -1 dalla Juventus) hanno superato 2 – 0 la Roma di Luis Enrique: partita obiettivamente poco spettacolare e decisa – come al solito – dal piccolo Totò Di Natale (9° goal in questo campionato). Un passo indietro per i giallorossi, incapaci di imporre il loro gioco per tutti i 90’.

index - Il commento alla 13° giornata - Juve sola al comando pronta a sfidare la Banda Mazzarri. Ibra fa 101, Castaignos all’ultimo respiro

Al Via del Mare continua il mal di casa della squadra di Eusebio Di Francesco (ancora nessuna vittoria fra le mura amiche): un Catania molto convincente passa al 90’ con il primo goal in serie A di Barrientos.

Il Novara torna alla vittoria che mancava da fine settembre grazie al solito immenso Marco Rigoni e al sogno diventato realtà di capitan Rubino (sempre a segno dalla serie C2 alla A con la maglia piemontese); rimandato dal palo di Giovinco il primo pari stagionale per il Parma di Colomba.

Sabato sera all’insegna delle emozioni forti: a Bergamo il Napoli si salva solo in extremis ed acciuffa il pari nei secondi finali con il goal del Matador Cavani. I partenopei messi più volte in difficoltà dall’Atalanta e dal bomber Denis (già a quota 10 goal e autore di uno splendido tiro al volo che meritava una miglior sorte della traversa).

All’Olimpico di Roma, nel frattempo, la Juve di Conte superava la Lazio in una partita molto intensa e carica di emozioni: il goal decisivo siglato ancora una volta da Simone Pepe (già letale lo scorso campionato per la squadra del presidente Lotito). Prima e dopo il goal tante occasioni da una parte e dall’altra con Buffon e Marchetti protagonisti assoluti e con Reja che a fine gara si lamenta per un mancato rigore (mano galeotta in area di Barzagli). Ripresa con biancocelesti all’arrembaggio (palo clamoroso di Hernanes a Buffon battuto) e Juve pronta a ripartire in contropiede (palo anche per Matri). Finisce 0 – 1 e alla fine entrambe le squadre sotto le rispettive curve per ricevere gli applausi del proprio pubblico.

simone pepe lazio juventus 36204831 500x375 - Il commento alla 13° giornata - Juve sola al comando pronta a sfidare la Banda Mazzarri. Ibra fa 101, Castaignos all’ultimo respiro

L’Inter passa a Siena nei minuti finali con il primo centro del baby Castaignos; c’è ancora tanto da fare per mister Ranieri ma seconda vittoria consecutiva che darà morale a tutto lo spogliatoio. Morale che è tornato alto a Cesena (2 – 0 al Genoa) dove finalmente il bomber Mutu si è ripreso la scena: doppietta con cucchiaio su rigore e destro fenomenale da fuori area. Pareggio nella sfida del Sant’Elia fra Cagliari e Bologna: sardi che faticano a trasformare in goal la quantità di gioco prodotta (il pari per la cronaca è arrivato solo su calcio di rigore); rossoblu emiliani a segno con capitan Di Vaio.

Ritorno a casa amaro per Delio Rossi. La sua Fiorentina è stata battuta 2 – 0 dal Palermo (Miccoli – Ilicic) nella solita versione da cannibale offerta dagli uomini di Mangia al Renzo Barbera (6 su 6 in casa come per l’Udinese). Palermo che grazie a questa vittoria si issa al quinto posto.

Trap85

0 Condivisioni

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Trap85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.