Il Calendario della Serie A TIM 2014-15 – Premesse, Reazioni e Quote

0 Condivisioni

Mentre le squadre stanno concludendo la prima fase dei ritiri e con l’arrivo dei nazionali e dei nuovi acquisti cominciano a tracciare quello che sarà il loro cammino nella stagione 2014-2015, ieri è stato varato ufficialmente a Milano il calendario che ne scandirà il percorso tappa dopo tappa.

Serie A TIM 2014-15

PREMESSE – Come avviene ormai da un paio d’anni non sono state indicate “teste di serie”, ferma restando l’esclusione nella prima giornata dei 5 derby previsti nel prossimo torneo che vedrà coinvolte le formazioni di Genova, Milano, Roma, Torino e Verona. Altra preclusione per quanto riguarda gli scontri diretti tra le cinque grandi (Juventus, Roma, Napoli, Inter, Milan ) e per i derby, che non si disputeranno nei turni infrasettimanali. Così come non ci saranno “derby” europei, cioè tra  squadre partecipanti alla Champions e all’Europa League nelle giornate che si disputeranno in mezzo a due turni di coppa. Il torneo comincerà tra circa un mese, e si concluderà domenica 31 maggio 2015.

Sono quattro i turni infrasettimanali previsti (24 settembre, 29 ottobre, 6 gennaio, 29 aprile). Quattro anche le soste per gli impegni delle nazionali (7 settembre, 12 ottobre, 16 novembre, 29 marzo), durerà poco più di due settimane la pausa per le festività natalizie (dal 21 dicembre al 5 gennaio).

PRIMA GIORNATA – Alla luce di quanto detto ecco il primo turno del campionato 2014 – 2015 :

Primo Turno campionato 2014-15 Serie A

 

Spiccano come gare di maggiore interesse Milan-Lazio, primo scontro per decifrare quale delle due si presenterà più pronta per il rilancio dopo la deludente stagione passata, e soprattutto Roma- Fiorentina, con gli uomini di Montella chiamati a testare la forza dei giallorossi, al momento considerati i favoriti numero uno per strappare il titolo alla Juventus, che da parte sua incrocerà subito il Chievo in trasferta. Esordio in salita anche per l’Inter, nella Torino granata. Da sottolineare il cammino iniziale di Pippo Inzaghi che dopo la gara contro la Lazio affronterà il Parma al Tardini per poi ricevere la Juventus.

PARTITE CLOU – In chiave scudetto la prima sfida è Juventus-Roma, in programma domenica 5 ottobre immediatamente dopo un turno di Champions;  proprio la gestione del doppio impegno, soprattutto per la formazione capitolina che non vi è abituata, potrebbe marcare il divario tra le varie compagini, specie nella prima parte del torneo (almeno fino a dicembre) quando il ritmo della Coppa sarà più serrato. L’altro big-match tricolore, Napoli-Roma si disputerà invece a cavallo delle festività dei Santi e dei Defunti tra sabato 1 e domenica 2 novembre; il primo derby, quello di Genoa, è in calendario alla 5/ giornata (28 settembre) mentre quello meneghino cadrà alla 12° con il Milan padrone di casa (e Lazio-Juventus), mentre nel giorno della Befana, al rientro dopo la pausa, Mazzarri farà visita al corregionale Allegri in uno Juventus-Inter che potrebbe valere davvero molto. Clamoroso incrocio alla 18° giornata con Roma-Lazio e Napoli-Juventus, due sfide che, nel girone di ritorno, potrebbero pesare parecchio per l’assegnazione del titolo.

Pallone Serie A 2014-15

LE PRIME REAZIONI – GARCIA:La verità è che non sappiamo mai prima di giocare le partite se un calendario è buono o no. Posso dire che la prima giornata sulla carta è una bella partita perché può essere davvero una grande sfida“.

MAZZARRI:Quello di Torino è uno dei campi più difficili della nostra Serie A, contro una squadra molto collaudata, che ha finito in crescendo la stagione scorsa, conquistando l’Europa League. Le gare del nostro campionato nascondono tutte delle insidie e sono tutte molto impegnative. Il derby arriva un po’ prima rispetto alla scorsa stagione, la Juve invece verso la fine del girone, ma sono consapevole che prima o poi bisogna incontrarle tutte“. 

STRAMACCIONI:Giocare in casa è sempre un vantaggio anche se l’inizio del nostro campionato per certi versi è duro. Incontrare subito Juve, Napoli poi la Lazio alla quarta, senza per questo mancare di rispetto alle altre avversarie, è difficile ma allo stesso tempo molto stimolante. La doppia trasferta di Milano alla 13/a e 14/a giornata è inusuale perché non so quante volte sia capitata nella storia una simile sequenza fuori casa. Anche in questo caso però sarà per me e la squadra uno stimolo in più”. 

MONTELLA:Iniziare il torneo contro la Roma è sicuramente impegnativo, ma sarà anche uno stimolo in più per noi. Altrettanto impegnativo sulla carta sarà il trittico Inter-Lazio-Milan, come sempre però, alla fine, sarà il campo a stabilire la difficoltà delle varie partite”.

ZEMAN:Do un’occhiata al calendario giusto per curiosità: prima o poi devi affrontare tutte le avversarie, quindi ha poca importanza dire se è meglio trovarle subito o meno. L’importante per noi sarà farsi trovare pronti all’appuntamento in buona condizione fisica”.

INZAGHI:Certamente è un avvio di campionato importante ed impegnativo. Dobbiamo cercare di partire con il piede giusto. Giocare due partite su tre a San Siro potrebbe essere un vantaggio. Milan-Juventus alla terza? Prima o poi si devono incontrare tutte però immagino già i brividi che mette San Siro strapieno”. 

PIOLI: “E’ un inizio entusiasmante. Dobbiamo lavorare bene per farci trovare pronti.  

Bookmakers e quote Serie A 2014-15

BOOKMAKERS – Chiudiamo con uno sguardo alle scommesse (ancora da assestare visto che alla conclusione del mercato manca più di un mese). La Juventus resta favorita per il prossimo scudetto, ma i bookmaker fanno avanzare di parecchio la Roma. È questa la fotografia delle quote nel giorno del sorteggio del calendario di Serie A:

I bianconeri sono ancora davanti a tutti, ma l’addio di Conte ha fatto salire la loro quota rispetto a un anno fa, quando erano di gran lunga i favoriti a 1,80, con il Milan primo inseguitore a 5,50. Quest’anno invece il gap dalle avversarie sembrerebbe essersi ridotto. La Juve parte a 2,30 su Snai, con la Roma che rispetto all’anno scorso ha recuperato tantissimo: nel 2013 era a 30,00, oggi si gioca a 3,30. Terzo incomodo il Napoli, che secondo i quotisti vale 7,00. Le due milanesi e la Fiorentina, invece, compongono il lotto delle outsider: l’Inter guida il gruppo a 15,00, i viola seguono a 20,00 e i rossoneri pagano 25,00.

Quote da miracolo o quasi per tutte le altre: Lazio a 150,00 seguita dal Parma a 200. A 250 c’è il Torino, mentre tutte le altre squadre si giocano a 300,00.

Scarica il file PDF del Calendario di Serie A 2014-15

Calendario-SerieA-2014-15.pdf

Fonti: Gazzetta dello Sport  – Corriere dello Sport

0 Condivisioni

Giampiero Giuffré

Giampiero Giuffè: bancario per necessità ma non per vocazione, si butta a capofitto nel mondo radiotelevisivo alla fine degli anni 90′ e per 7 anni conduce su RadioSpazioAperto, insieme al fratello Simone, prima The Football Box, La Scatola del Calcio, dedicata al calcio internazionale, e poi BZona, Allenatori nel Pallone, trasmissione semiseria sul mondo del calcio e del fantacalcio. Appassionato tifoso laziale collabora come redattore o caporedattore con vari siti; dedito anche alla musica caraibica e latina in genere, la balla e ne scrive. In questo blog segue, per ora, la categoria I Miti dello Sport.Blog personale: http://www.giroma.it/

Giampiero Giuffré

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.