Il calendario della gravidanza mese per mese dalla parte dell’uomo

0 Condivisioni

1° Mese

Stato umorale: L’uomo è confuso, alterna momenti di grande felicità, finalmente un pargolo in casa; a momenti di forte senso di responsabilità, visto che ci sarà un essere che dipende in tutto e per tutto da te e tua moglie; a momenti di forte stupore visto che nell’ultimo mese hai “trombato” solo una volta, un colpo un centro e non hai nemmeno preso l’orsacchiotto.

 

Problemi pratici: Tua moglie ha forti nausee, vomita dalle 6 alle 7 volte al giorno , casa tua sembra una casa di alluvionati del polesine, fra stracci e giornali, tu vai in giro con gli stivali da pescatore e la bacinella, ma sei felice.

 

2° Mese

Stato umorale: Ok hai fatto bene i conti il figlio è tuo, e anche se lo sapevi già la cosa ti rende felice. Passi al  lunapark a ritirare l’orsacchiotto, poi torni a casa indossi gli stivali da pescatore e cominci le faccende di casa.

 

Problemi pratici: Le faccende di casa sono il tuo pane quotidiano perché lei non può affaticarsi; stracci, scope, prodotti per la pulizia hanno preso il posto della gazzetta dello sport che ormai usi solo per pulire i vetri. Hai forti problemi a gestire gli sbalzi di umore ti tua moglie che si commuove e piange per cose futili come il pareggio della Roma a Cesena o per lo sfogo di Stallone in Rambo mostrando tutta la sua sensibilità; due ore più tardi vorrebbe trucidare la vecchietta che gli attraversa davanti 6 cm fuori dalle strisce pedonali, urlando dal finestrino che dopo gli ottanta bisognerebbe non uscire di casa il pomeriggio. Tu cerchi di tranquillizzarla, lei si incazza, cerchi di darle ragione lei si incazza, le dai torto lei si incazza ma sei felice.

 

casalingo01g - Il calendario della gravidanza mese per mese dalla parte dell’uomo

 

3° Mese

Stato umorale: il tuo problema ora è la macchina, la tua smart non va più bene e cominci la ricerca di una nuova auto: dopo esserti consultato con tua moglie su cosa devi portarti in macchina una volta nato il bimbo, capisci che fosse per lei ci vorrebbe il camper, dopo averci pensato per 5 minuti ritorni in te e comincia la ricerca fra i monovolume.

 

Problemi pratici: non si tromba ma sei felice.

 

4° Mese

Stato umorale: Finalmente si da l’annuncio agli amici e colleghi, al lavoro le donne ti guardano con un’altra luce quasi fossi una di loro, la cosa stranamente ti fa piacere ma allo stesso tempo ti preoccupa. Fra i maschi invece c’è la gara a chi è più sensibile e delicato, gli incoraggiamenti e il sostegno che ti danno oscilla dal “mò so cazzi tuoi” fino a toccare punte di sensibilità elevatissime tipo “hai finito di dormire” oppure “col cavolo che mo ti vedi le partite”.

 

Problemi pratici: Ora il tuo obiettivo è evitare le temutissime voglie di tua moglie (parlo di quelle alimentari non ti illudere), cerchi di non farle vedere le pubblicità, strappi le pagine che parlano di cibo dalle riviste, ma quando tutto sembra sotto controllo alle 02.55 lei ha voglia di supplì. Cerchi di farla ragionare, ma quando ti rende responsabile del fatto che tuo figlio nascerà con un supplì sul viso, ti arrendi ed esci. Dopo aver girato tutte le pizzerie ne trovi una alle 4.23, compri gli ultimi 5 supplì alla modica cifra di 25 euro perché il pizzaiolo capisce la situazione. Torni a casa lei dorme, la svegli soddisfatto ma lei ti dice che ormai ha preso un latte caldo e i supplì le farebbero acidità. Sono le 6.02, non hai dormito nulla, ti fai la barba fai colazione con il cappuccino e supplì e vai al lavoro con l’acidità, ma sei felice.

 

suppli - Il calendario della gravidanza mese per mese dalla parte dell’uomo

 

5° Mese

Stato umorale: Hai saputo il sesso, finalmente smetti di rispondere alle domande idiote di chi ti chiede cosa preferisci e tu smetti di rispondere “Maschio o femmina? l’importante è che sia uno dei due e soprattutto che ci resti per tutta la vita”. Se è femmina, al lavoro c’è sempre il simpaticone con due figli maschi che ti ricorda – tanto per incoraggiarti – che la femmina a 16 anni è un casino da gestire, soprattutto quando esce la sera, tu sorridi amaramente, ma non sai nemmeno come cambiare un pannolino figurati se puoi preoccuparti degli assorbenti.

 

Problemi pratici: Ormai con il ginecologo (soprannominato mister 120 euro) ti dai del tu, conosci il suo numero meglio di quello di tua madre. Assisti alla prima ecografia con emozione, quando ti dicono che è maschio, sei orgoglioso. Poi l’ecografa inizia a misurare, parte dalla testa fino ai piedi, quando arriva alla zona pubica esclama: “visto è gia di 5 cm” tu orgoglioso dici “è tutto suo padre” e l’ecografa “guardi che sto misurando il femore”. Grande figura di merda ma sei felice.

 

6° Mese

Stato umorale: Qui hai gli unici 3 giorni di  stabilità di tua moglie, perché finisce la turbolenza ormonale ma sta per iniziare l’ansia del parto. Hai 3 giorni di tempo per tentare un approccio sessuale che oramai si perde nella notte dei tempi.

 

Problemi pratici: Mese relativamente tranquillo, lei esce anche con le amiche, tu approfitti per ritornare alle tue vecchie abitudini (ma è solo una parentesi), serata con gli amici alla PlayStation, poi in attesa che lei rientra con le amiche grande serata di calcio in tv, trovi sul satellite Gabon-Etiopia valevole per la coppa d’Africa, lo so non è il massimo ma stavi in astinenza e la guardi con grande passione e competenza tecnica. Quando lei torna ti dice che non uscirà più perché nei locali c’è troppo fumo, e il mangiare gli da acidità. Lei stanca va a dormire e i giorni a tua disposizione sono diventanti 2 ma sei felice.

 

7° Mese

Stato umorale: Tua moglie comincia a leggere di tutto sul parto, mentre è su internet, legge e vede contemporaneamente dvd in televisione, accumula più notizie di un broker di Wall Street, dal parto naturale a quello in acqua, tu ti preoccupi perché dovendo assistere non sai nemmeno nuotare.

 

Problemi pratici : A casa sei diventato un fenomeno nelle faccende domestiche, sei arrivato perfino a  distinguere i prodotti per i piatti da quelli per lavare per terra e a pensare che 6 mesi fa se trovavi il Nelsen Piatti per sbaglio in bagno ti ci facevi pure la doccia. Tua moglie ha la fobia dell’influenza, in casa poi trovi disinfettanti in tutte le tipologie, salviettine, spray, schiume; in più non vuole che entri in casa con i vestiti che usi fuori, ti cambi 10 volte al giorno: per comprare il latte, per buttare la spazzatura, per la spesa, per fare benzina. E a pensare che quando faceva lei le lavatrici un jeans e una camicia dovevano durarti tre giorni. Sei profumatissimo e felice.

 

Uomo o donna v gdv - Il calendario della gravidanza mese per mese dalla parte dell’uomo

 

8° Mese

Stato Umorale: Tua moglie ha tantissimi dubbi, è nel panico, ti costringe a chiamare il ginecologo per ogni fobia e dubbio, lei non chiama perché si vergogna e poi non si può affaticare, tu accetti sempre perché sei buono e felice, ti ribelli solo quando lei ti dice di telefonare al ginecologo e chiedere se per caso sono gemelli ed uno dei due non si era fatto mai vedere nelle ecografie. Riesci a spuntarla evitando  l’ennesima figura di merda convincendola che non poteva essere, altrimenti sarebbe figlio di un latitante.

 

Problemi pratici: Cominciano gli acquisti, carrozzine, passeggini, fasciatoio, arredo cameretta, prodotti per il bimbo, ancora deve nasce e già ti deve 3.500 euro ma sei felice.

 

9° Mese

Stato Umorale: Ci siamo ogni momento è quello buono, non vedi l’ora di conoscerlo, cerchi di immaginare come sarà, anche perchè ti sei accorto che la fotografia che ti ha stampato l’ecografa è perfettamente uguale a quelle che trovi su tutti i libri di gravidanza, e pensare che tu hai passato mesi a studiare il profilo di tuo figlio.

 

Problemi Pratici: Due notizie: quella buona che lei questo mese partorirà solamente una volta, quella meno buona è che ti sveglierà una dozzina di volte dicendoti che ci siamo e che è la volta decisiva. Statisticamente sarà così: 4 volte è una fitta dovuta alla digestione, 3 volte è pura immaginazione di tua moglie, altre 4 volte sarai tu che per precauzione la porti al pronto soccorso e lei non voleva andarci, la 12^ quella meno sospetta è quella giusta e lei ti dirà con faccia tosta “te l’avevo detto”. Entri in sala parto confuso, fra i due sembri tu quello che deve partorire, assisti al lunghissimo travaglio con trepidazione, non hai stimoli di fame per 24 ore, non hai sete per 24 ore non fai pipì per 24 ore (a pensare che negli ultimi 9 mesi il cosino ti è servito solo per fare pipì), ma alla fine vedi tuo figlio, che assomiglia solo alla madre ma sei STRAFELICE.

Questa è solo una rivisitazione in chiave comica del fantastico  viaggio della gravidanza, che resta per il futuro padre  una esperienza in realtà bellissima e straordinaria che io stesso ho avuto il piacere di vivere due volte. Ogni riferimento a fatti o persone è puramente casuale, tutto nasce dalla fantasia dell’autore di cui sono tutti i diritti d’autore ai sensi dell’Art. 2575 del codice civile http://www.studiolegale-online.net/diritto_informatica_09.php .

by DoctorsTrucco

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.