I migliori siti torrent: alternative a Torrentz

12 Condivisioni

Dalla chiusura di Torrentz, uno dei migliori siti torrent, è nato Torrentz2, un altro meta tracker degno di nota. Ma esistono altri torrent che nel tempo si sono fatti strada tra gli utenti del Web, vediamo quali sono.

I torrent sono uno dei principali metodi di download di materiale anche multimediale. Il protocollo BitTorrent è un protocollo peer to peer o P2P dove non esiste un server centrale, ma ogni PC lavora come fosse un server. In questo modo le informazioni e i dati vengono presi da ogni PC connesso in rete il quale condivide i suoi file per gli upload degli altri utenti.

In pratica ciascun client genera un .torrent rilasciato in rete e messo a disposizione per gli altri utenti. Si tratta di un file che non solo è di piccole dimensioni ma contiene gli indirizzi URL dei tracker, server centrali che coordinano il traffico e tengono traccia delle fonti di un file.

Ogni client torrent è un nodo e ciascun nodo può essere seed, peers e leechers. I Seed sono quei nodi che hanno messo in circolazione il file originale o lo hanno scaricato completamente. Possiedono quindi il file completo. I Peers sono quei nodi che stanno scaricando il file ma non hanno tutti i frammenti, che però provvedono a condividerli in rete. I Leechers sono i peers che ricevono tanto ma condividono poco. Detti anche sanguisughe. Infine gli Swarm sono i seed e peers che condividono lo stesso file .torrent.

Tornando a parlare di tracker, sono loro il vero punto debole dei torrent in quanto sono stati più volte oggetto di azioni legali da parte di diverse aziende e da vari ordini giudiziari. Questo significa che utilizzare torrent per scaricare contenuti protetti da copyright è illegale, e chi lo fa non solo commette un reato ma è realmente perseguito anche penalmente.

Quello che consiglio è di dotarsi una VPN, in modo da proteggere la tua privacy, navigare velocemente e nascondere la tua identità.

Le migliori alternative a Torrentz

torrentz torrent

Come già detto a inizio di questo articolo, la migliore alternativa a Torrentz è Torrentz2 ma esistono anche torrent tracker grandi che offrono database ricchi e validi.

I siti torrent indicati qui sotto consentiranno di cercare contenuti in italiano, quello che dovrai fare è aggiungere a quello che stai cercando la parola ita o italiano o ancora italian. Ad esempio torrent ita.

I migliori siti Torrent Italiani

  1. Il Corsaro Nero: uno dei più amati dagli utenti italiani.
  2. The Pirate Bay: è indubbiamente il sito più completo.
  3. TNT Village sito storico con una forte community.
  4. KickAss Torrents sito fondato nel 2008 e pietra miliare tra gli amanti dei magnet link.
  5. Lime Torrents è un popolare sito Web per il download di torrent utilizzato soprattutto per scaricare contenuti come file audio, file video.

ATTENZIONE: qualora alcuni siti torrent Italiani dovessero essere irraggiungibili per blocco DNS, ti consiglio di usare un Web proxy o una VPN oppure cambiate i DNS come spiegato in questa guida: Come cambiare DNS su Windows 10.

I migliori Siti torrent stranieri

  1. Torrent Seeker
  2. NYAA
  3. Torrent9.cz
  4. DigBT
  5. New Torrents
  6. Toorgle
  7. Torrent Galaxy
  8. Rutracker
  9. EliteTorrent
  10. YTS
  11. SkyTorrent
  12. Pirateiro
  13. Legit Torrents

Software per la ricerca di file Torrent

Per velocizzare la ricerca di un file torrent ti consiglio due ottimi software: Bit Che e qBitTorrent.

  • Bit Che è un programma per Windows che consente di trovare il file di cui hai bisogno in tutti i principali motori di ricerca Torrent. Dopo averlo installato e avviato, digita il nome di un file MP3, di un film, gioco o altro, premi il pulsante Invio  e attenti alcuni secondi. Vedrai nel risulto di ricerca diverse fonti dove scaricare il file. Puoi selezionare o deselezionare i motori di ricerca torrent da utilizzare per il download.
  • qBitTorrent è un client Torrent free e open source disponibile per Windows e Mac OS X e Linux. Non contiene banner pubblicitari, ed è una valida alternativa al popolare uTorrent. La particolarità di questo software è la possibilità di sfruttare la sua funzione di ricerca per trovare file sulla rete BitTorrent, senza cercarli sui motori di ricerca da browser.

ATTENZIONE: questa guida nasce a scopo illustrativo. Ti ricordo che scaricare materiale protetto da copyright è reato e non ho nessuna intenzione di incentivare la pirateria, per cui non mi assumo alcuna responsabilità circa l’utilizzo che fari delle informazioni presenti nell’articolo. Se sei intenzionato ad utilizzare la rete BitTorrent, ti consiglio di utilizzare una VPN (rete privata virtuale), così facendo nasconderai la tua identità, posizione geografica ed eviterai blocchi dei tracker.

Altre guide utili

Prima di concludere vi lasciamo con alcune guide che abbiamo scritto riguardanti il mondo torrent, potrebbero tornare utili a seconda delle esigenze.

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli