Gli uomini più cliccati del 2014: Checco Zalone batte tutti

0 Condivisioni

Se Laura Torrisi è la regina delle donne più cliccate del 2014, il re degli uomini più cliccati del 2014, è il popolarissimo Checco Zalone.

Non nuovo ai primati, il regista e comico barese con il suo film  “Sole a catinelle” è riuscito a conquistare il secondo posto tra i film che hanno incassato di più nella storia del cinema in Italia, preceduto solo dal colosso americano “Avatar”.

 

Checco Zalone

Al secondo ed al terzo posto due emergenti: il rapper Emis Killa, il cui tormentone  “C’è il delirio al Maracanà” è stato un vero e proprio inno degli ultimi Mondiali di calcio sui canali Sky e Mirko Trovato, attore adolescente lanciato dalla fiction televisiva “Braccialetti rossi“.

Dal 4° al 6° posto si torna ai Vip tradizionali partendo da Luca Carboni con il suo ultimo album “Fisico e politico”, passando per il portierone Gianluigi Buffon con la sua telenovelas Seredova-D’Amico; per arrivare a  Fiorello, cliccatissimo probabilmente per la ricerca di particolari dopo il suo incidente in scooter avvenuto lo scorso marzo.

Settimo posto per Paolo Penati, reso celebre dalla partecipazione a “Un boss in incognito“, ottavo l’attore Gabriel Garko, nono il bad boy, sempre al centro di attenzioni e critiche, Mario Balotelli ed ultimo il cantante Nek, tornato alla ribalta con l’ultimo album “Filippo Neviani“.

Guarda la FotoGallery

Lazyest Gallery cannot find images in Zalone-clicWeb

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!

 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

I Vostri commenti sono benvenuti!

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.