E’ morto il regista Riccardo Schicchi

0 Condivisioni

E’ morto all’età di sessant’anni l’imprenditore, regista, fotografo e talent scout del mondo della pornografia Riccardo Schicchi. Trasportato d’urgenza al Fatebenefratelli di Roma, Schicchi è deceduto per un aggravamento del diabete melito del quale soffriva da alcuni mesi.

Riccardo Schicchi iniziò la sua carriera come fotografo per Epoca e il reporter anche in zone di guerra, finchè l’incontro con la bellissima e disinibita modella ungherese Ilona Staller diede una svolta alla sua vita. Insieme fondarono negli anni 70′ Diva Futura, agenzia per modelle e modelli dedicata al mondo dell’erotismo. Tra i personaggi da lui lanciati, oltre Ilona Staller, troviamo vere icone del panorama erotico italiano e internazionale come Moana Pozzi, Rocco Siffredi, l’ex moglie Eva Henger e tanti altri.

Riccardo Schicchi e Moana Pozzi

La sua carriera ha avuto alti e bassi, anche per i tantissimi procedimenti giudiziari a suo carico: accuse di associazione per delinquere, violazione della legge sull’immigrazione, sfruttamento della prostituzione e ultimo caso lo scandalo Vallettopoli che lo vide prima arrestato e poi scarcerato, fu poi condannato a una multa di 800 euro per incitamento alla prostituzione..

Non solo il porno ha condizionato la sua vita ma anche il mondo politico. Entrò nel Partito Radicale di Marco Pannella, lo stesso di Ilona Staller, poi, eletta parlamentare nel 1987. Nel 1990 fondò il Partito dell’Amore, ma non arrivò al quorum per la Camera.

In bilico tra legalità e illegalità, il talent scout delle più famose pornostar era stato, ultimamente, al centro del controverso caso del film che avrebbe dovuto girare con Nicole Minetti, poi smentito.

Accanto a lui fino alla fine c’era la ex moglie ungherese Eva Henger, sposata  nel 1994 e da cui ha avuto due figli: Riccardino, 17 anni e Mercedes, 21 anni.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.