E’ morta Shirley Temple la “Riccioli d’Oro” del cinema

Shirley Temple, l’ex bimba prodigio, famosissima per i numerosi film girati negli anni ’30,  si è spenta a 85 anni nella sua abitazione a Woodside (California). Forse il solo nome non rende l’idea a molti, ma il suo soprannome “riccioli d’oro”, la rende nota a tutto il mondo. La sua carriera cinematografica è stata molto breve, finita a soli 21 anni, forse perché la grande notorietà avuta da bambina non ha saputo darle un altro ruolo agli occhi del pubblico, infatti per tutti era ormai solo “riccioli d’oro”. La notizia della sua scomparsa arriva direttamente dalla famiglia, che ha rilasciato un breve comunicato alla BBC Le rendiamo omaggio per una vita di notevoli successi come attrice, come diplomatica e come nostra amata madre, nonna e bisnonna“. Shirley Temple nasce a Santa Monica (Los Angeles), esordisce nel cinema a soli 5 anni, lanciata da Charles Lamont, direttore della Educational Pictures, che nota il suo visetto simpatico ed il suo proverbiale sorriso durante una visita in una scuola.

Shirley Temple

Tra i suoi film più famosi ricordiamo “Il piccolo colonnello“, “Capitan gennaio”, “Zoccoletti olandesi”, “Heidi”, “Cin Cin” e “Alla ricerca della felicità”, che culminarono con la vittoria nel 1934 dell’Oscar giovanile (titolo creato appositamente per lei) con “La mascotte dell’aeroporto“. Per dieci anni fu la stella di punta della 20th Century Fox.

Shirley Temple

Dopo il ritiro scelse la carriera di ambasciatrice. E’ stata sposata due volte e dal secondo matrimonio nel 1950 con l’uomo d’affari californiano Charles Black ebbe due figli.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *