Dopo le frasi di Ibrahimovic in Francia esplode un caso politico

 

Nervi tesi in casa PSG dopo la sconfitta con il Bordeaux per 3 a 2. Zlatan Ibrahimovic, che ha messo a segno una doppietta, si è sfogato nello spogliatoio a fine partita contro la direzione di gara dell’arbitro. Lo svedese ha urlato tutta la sua rabbia dicendo: “In 15 anni di professionismo – ha detto lo svedese a Canal Plus – non avevo mai visto un arbitro così. Questa merda di Paese – ha aggiunto riferendosi alla Francia – non si merita il Psg“.

zlatan ibrahimovic alla francia - Dopo le frasi di Ibrahimovic in Francia esplode un caso politico

Poche ore dopo lo sfogo Ibra si è scusato: “Ci tengo a precisare – ha dichiarato Ibrahimovic – che le mie parole non erano riferite alla Francia e ai francesi. Ho parlato esclusivamente di calcio. Ho perso la partita e lo accetto, però non accetto che un arbitro non rispetti le regole. Non è la prima volta che questo capita. Ero nervoso e tutti sanno che in quei momenti le parole possono essere più forti rispetto a ciò che uno pensa: chiedo scusa se qualcuno si è sentito offeso“.

Oramai però si è creato un vero e proprio caso politico. Tutta la Francia è contro il campione svedese: soprattutto la stampa ed i social network. La stessa leader del Front National, Marine Le Pen su Twitter ha commentato così lo sfogo di Ibra: “Chi pensa che la Francia sia un ‘Paese di m….’ puo’ andare via“.

La commissione disciplinare della Lega Calcio francese potrebbe infliggere all’attaccante svedese diverse giornate di stop per cattiva condotta. Staremo a vedere.

E se fosse successo in Italia cosa sarebbe accaduto?

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *