Dell lascia Wall Street: 13,65$ ad azione per il buy-out

0 Condivisioni

Mentre i principali social network fanno a gara per quotarsi in Borsa – con risultati più o meno soddisfacenti – una delle principali aziende americane è pronta ad abbandonare Wall Street: stiamo parlando di Dell, terzo produttore mondiale di personal computer.

Quotata sul Nasdaq dal 1988 (la IPO iniziale fu di soli 30 milioni di dollari), il prezzo di uscita dall’indice tecnologico americano sarà pari a 24,4 miliardi di dollari (13,65$ ad azione posseduta da ogni azionista, il 25% in più rispetto alla quotazione di inizio anno); all’operazione di buy-out parteciperà attivamente anche Microsoft con 2 mld di dollari oltre al CEO Michael Dell e al fondo private equity Silver Lake (che contribuiranno con azioni proprie e contanti).

Microsoft e Dell

Secondo alcune indiscrezioni, uno dei motivi principali che hanno influito sulla decisione di tornare un’azienda “privata” è la necessità di procedere ad una profonda ristrutturazione del gruppo; il non essere quotati ridurrà sensibilmente il rischio di speculazione da parte dei mercati in questa delicata fase di transizione.

L’ingresso di Microsoft consentirà a Dell di ripianare i debiti e far fronte al calo di vendite di pc, e alla società di Redmond di intervenire nelle nuove decisioni aziendali – soprattutto sulla parte hardware.

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Trap85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.