Cosa regalare ai bambini fino a 3 anni

In questo periodo possiamo dire che è ormai iniziata la corsa ai regali, e molto spesso il dilemma più grande è: cosa regalare ai bambini?

Le offerte a tempo di Amazon

Non importa che si tratti dei vostri figli, dei bambini dei vostri amici, dei vostri nipoti, o che dobbiate dare idee anche agli altri su cosa far regalare per i vostri figli, le difficoltà restano: i bambini spesso hanno già moltissimi giochi, quindi la ricerca al regalo originale, che non sia un doppione e che non finisca dimenticato dopo 5 minuti perché poco gradito, diventa sempre più difficile.

Per questo, e perché sono anche io una mamma che ogni anno acquista regali per le proprie figlie, per i loro amici, e per altri bambini come nipoti e figli di amici, e in più indico agli altri cosa potrebbero regalare alle mie figlie, vorrei offrire a tutti uno spunto pratico, con tanto di link, su cosa regalare ai bambini: in particolare in questo articolo mi soffermerò sui giochi, perché sappiamo tutti che un capo d’abbigliamento può tornare utile ai genitori, ma ciò che realmente desiderano i bambini sono giochi.

Cosa regalare ai bambini

Ho cercato di suddividere i regali per età, ma è chiaro che questa sarà una classificazione di massima e che molti giochi indicati possono andare bene anche per bambini un pochino più grandi o più piccoli.

Vediamo quindi di seguito cosa regalare ai bambini fino a 3 anni, in seguito vedremo cosa regalare ai bambini dai 4 ai 6 anni, e infine ai bambini dai 7 ai 12 anni.

COSA REGALARE AI BAMBINI DI 1 ANNO

Costruzioni Baby Clemmy: questi “mattoncini morbidi” sono stati le prime costruzioni delle mie figlie, per la prima mi ero affidata alle indicazioni sull’età acquistando il secchiello Baby Clemmy con indicazione età 6-18 mesi, la seconda invece ha iniziato direttamente con queste Clemmy Plus adattissime anche per i più piccoli in quanto morbide come le altre, ma a differenza delle altre si impilano con più facilità (e quindi anche con maggior soddisfazione dei bambini!)

Gioco educativo in legno: questo gioco educativo aiuta a sviluppare la motricità fine, inoltre il fatto di essere composto da 3 giochini di cui 2 molto piccoli, consente di portarne uno anche in giro (entra anche sotto al passeggino) o in viaggio.

Peluche interattivo: i bambini sono affascinati dai pupazzi e da ciò che emette suoni, quindi un peluche interattivo come il Cagnolino Fisher-Price unisce queste due caratteristiche in quanto parla e canta diverse melodie, basta toccare le varie parti del corpo per farlo iniziare; inoltre esiste anche un modello più “evoluto” della Chicco che si chiama Canta Orsetto che consente di scegliere una storia da ascoltare selezionando tra le varie schede disponibili. Noi abbiamo sempre preferito il primo modello, più tradizionale e che consente una maggiore “esplorazione” da parte del bambino.

Telefono o tablet giocattolo: per restare nel tema dei giochi che emettono suoni e musichette, vi propongo anche due possibili regali che sicuramente faranno divertire ed incuriosire anche i più piccoli. Il primo è il Telefonino Fisher-Price, che farà ascoltare al bambino numeri, lettere e canzoncine; il secondo è il Mickey Pad (esiste anche in versione Minnie), con diversi tasti e funzionalità: personalmente consiglio il secondo per bambini leggermente più grandi, soprattutto per i tasti poco in rilievo più difficili da premere, al contrario del telefono classico adatto anche ai più piccoli.

Baby Computer: ormai di giochi elettronici che stimolino la curiosità dei bambini ne esistono fin troppi, tra questi quindi non può mancare in elenco anche il Carotina Baby Laptop della Lisciani, studiato appositamente per i più piccoli, con sei funzioni interattive e una tastiera super semplificata, che tra le altre cose insegna ai bambini i versi degli animali; questo baby pc può essere regalato a un anno ma è adattissimo anche a bambini di due anni.

COSA REGALARE AI BAMBINI DI 2 ANNI

Primi puzzle: a 18/24 mesi i bambini possono cominciare ad effettuare collegamenti logici tra le figure, per questo un regalo che può incuriosirli è il baby puzzle Carotina Baby Logic della Lisciani, che consente di abbinare ogni mamma al proprio cucciolo.

Puzzle in legno e calamita: il puzzle Vesti la famiglia Orsi contiene 45 pezzi calamitati da abbinare in moltissimi modi per vestire la famiglia di orsi, inoltre consente di cambiare le espressioni del volto cominciando così a far percepire al bambino il modo in cui si esprimono le diverse emozioni: questo gioco è consigliato dai 3 anni, ma se il bambino non mette più cose in bocca si può iniziare ad utilizzare anche a 2 anni / 2 anni e mezzo.

Cucina e set per cucinare: i bambini, si sa, vogliono imitare i grandi, ed è per questo che il gioco della cucina è sempre molto amato. A partire dai 2 anni si può regalare una cucina come la Bon Appetit Smoby (ma ne esistono tantissime per ogni fascia di prezzo, anche in legno, come la Baby Vivo Cucina), e dei set di pentoline e pietanze finte.

Set svita e avvita e Banco attrezzi: i bambini amano avvitare e martellare per gioco, quindi perché non regalare (anche prima dei 2 anni volendo) un bel banchetto come il Banchetto svita e avvita Clementoni per lasciarli divertire un po’? Esistono poi dei veri banchi degli attrezzi come il Black & Decker The Star Smoby, con moltissimi accessori, adatti per bambini dai 2 anni e mezzo circa, anche se già dai 2 anni potrebbero iniziare ad apprezzarne alcune possibilità di gioco.

Aqua Doodle: si tratta di un tappeto speciale sul quale si può disegnare utilizzando dei pennarelli riempiti con l’acqua: questo significa innanzi tutto che i bambini possono iniziare a sperimentare senza che i genitori abbiano paura che possano sporcare qua e là (vestiti, muri, etc.), ed inoltre quando l’acqua sul tappeto si asciuga, questo torna bianco e il gioco ricomincia!!! Le mie figlie hanno usato moltissimo questo tappeto, consiglio Aqua Doodle Ravensburger in quanto sembra essere il più valido, anche dopo molti utilizzi è ancora perfetto.

Lego Duplo: dai 2 anni circa si può passare dalle costruzioni morbide alle costruzioni Lego duplo, ovvero i mattoncini più famosi del mondo ma sufficientemente grandi per poter essere utilizzati dai più piccoli. Si può iniziare da un set di Lego Tutto in Uno con tanto di comoda scatola contenitore, oppure direttamente dai set come il Treno dei numeri, il luna park in versione grande e il luna park in versione ridotta, o altre numerosissime possibilità per ogni fascia di prezzo.

Play-Doh: intorno ai 2 anni i bambini possono iniziare a sviluppare sempre di più la manipolazione, e uno dei modi per iniziare è sicuramente il Play-Doh; si può partire da un semplice set di pasta da modellare di vari colori magari abbinato a formine assortite e ad altri attrezzi per plastilina, oppure direttamente da un piccolo set creativo come il Set per la Pasta; aspetterei invece i 3 anni per set creativi più grandi e complessi.

Chiodini Quercetti: chi non conosce i mitici chiodini della Quercetti? Nella loro versione Quercetti junior, i chiodini sono sufficientemente grandi per garantire la sicurezza anche per i bambini a partire dai 2 anni, che potranno divertirsi ad inserirli negli appositi spazi scegliendo gli abbinamenti di colore preferiti.

COSA REGALARE AI BAMBINI DI 3 ANNI

Valigetta del dottore: a partire dai 3 anni i bambini apprezzano sempre di più i giochi di ruolo, di imitazione e di immedesimazione, per questo il set del dottore giocattolo consente loro di sperimentare quello che vedono fare agli adulti nella realtà. Oggi ne esistono di molte varianti e di diversi colori, ma quelli che per i bambini risultano più realistici sono i set del dottore con valigetta giocattolo… proprio come un vero dottore!

I travestimenti: se parliamo di giochi di immedesimazione, tra i giochi preferiti dai bambini dai 2/3 anni troviamo anche i travestimenti: si può trattare di una semplice gonna da ballerina che faccia sentire le bambine come delle ballerine, oppure un set da fatina con ali e bacchetta magica, oppure un set che includa la gonna da fatina con le ali, o un travestimento da ballerina hawaiana; i maschietti sicuramente potranno apprezzare mantelli e maschere da supereroi, che esistono comunque anche in versione con maschere da supereroine, oppure un accessorio particolare come lo scudo di Capitan America o la maschera di Iron Man. Infine tra i personaggi più apprezzati del momento non possiamo dimenticare i Super Pigiamini.

Set per preparare panini: tra i giochi di imitazione troviamo anche la cucina, di cui abbiamo già parlato; esistono inoltre dei set molto divertenti per i bambini, che consentono di preparare per gioco hamburger e patatine con tanto di dolcetto (ma esiste anche la versione senza dolcetto denominata Ecoiffier Cucina vassoio Fast Food) oppure un panino come nel playset Kitchen & Food che comprende anche  yogurt e altri accessori, prendendo le “ordinazioni” come fanno le mie figlie e inserendo nel panino solo ciò che più gradiscono i loro “clienti”!

Cassa del supermercato: restando sempre sullo stesso filone dei giochi realistici, divertente e facilmente associabile ad altri giochi come le pietanze finte, è il registratore di cassa: ne esistono diverse tipologie, come la Cassa del supermercato con scanner, oppure il Registratore di Cassa con Microfono e Luci. Ai bambini piacerà moltissimo giocare con voi a farvi acquistare dei prodotti, dirvi il loro prezzo, farvi pagare e metterli in un contenitore come il cestello di frutta e verdura in plastica o il carrello della spesa Superfunny.

Puzzle con pezzi maxi: a partire dai 3 anni i bambini si divertono moltissimo con i puzzle, e in commercio si trovano quelli con pochi pezzi di grandi dimensioni, come il Puzzle PJ Masks 24 pezzi; inoltre esistono delle scatole contenenti 4 puzzle ciascuna, da 12, 16, 20 e 24 pezzi per consentire una maggiore varietà, di diversi personaggi come ad esempio: Paw Patrol, Spiderman, Frozen, Principesse.

Cubi puzzle: tra le varie tipologie di puzzle per i più piccoli esistono anche i Cubi Puzzle, anche questi dei più svariati temi e personaggi: il divertimento non finisce mai, in quanto ognuna delle 6 facce di ciascun cubo fa parte di un disegno diverso, quindi in una sola confezione ci saranno sempre 12 cubi che possono comporre 6 puzzle differenti, e il divertimento sta anche nel trovare la “faccia” giusta di ogni cubo!

Play-Doh: i set creativi in vendita sono davvero moltissimi, come il Castello dei Gelati, oppure La Pizzeria; inoltre esistono delle confezioni di attrezzi per lavorare il Play-Doh, come quella con i 5 strumenti per fare la pasta.

Spero di avervi dato un po’ di idee su cosa regalare a Natale ai bambini fino a 3 anni (ma non solo a Natale!), a breve seguiranno ulteriori idee su cosa regalare ai bambini dai 4 ai 6 anni, e infine ai bambini dai 7 ai 12 anni.

Alessandra

Alessandra

Non è propriamente una appassionata di informatica, ma si diletta con piacere in questo ambito grazie anche al suo lavoro spesso legato al mondo web. In questo blog vuole parlare quindi di tutto un po’ (tranne che di informatica!), di ciò che la circonda e di ciò che la appassiona, sperando di poter creare materiale di confronto sugli ambiti più disparati, dal matrimonio alle ricette, dalla lettura alla dolce attesa ai viaggi… e tanto altro ancora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *