Consigli per una gravidanza in salute

In gravidanza trascurarsi è vietato: vediamo insieme alcuni disturbi che potreste accusare e i consigli per tenerli sotto controllo.

la gravidanza

La nausea,sebbene fastidiosa, è un buon segno in quanto indice di un tasso elevato di progesterone, ormone indispensabile al corretto svolgimento della gestazione. Per contrastarla è consigliabile mangiare uno o due biscotti al risveglio, prima di fare colazione; inoltre cercate di consumare piccoli pasti, facendo vari spuntini durante la giornata (preferibilmente a base di frutta, latticini, pane o cereali integrali) per evitare il buco nello stomaco; infine limitate i piatti grassi, pesanti da digerire, e gli alimenti acidi e piccanti. 

Per contrastare la stitichezza, tipica della gravidanza, è consigliabile consumare alimenti ricchi di fibre (verdure, legumi, frutta, cereali integrali) e bere molta acqua.

donna incinta che mangia

Acidità e bruciori di stomaco sono tipici della parte finale della gravidanza. Qualche consiglio per favorire la digestione: mangiate la lattuga (un anti-acido vegetale) e il finocchio, evitate le cipolle crude (per ridurne l’acidità le si può congelare prima di tagliarle), bevete latte e yogurt (ottimo un bicchiere di latte caldo prima di dormire), eliminate aceto, bevande gassate e cibi acidi, mangiate lentamente e cercate di cenare presto e di non coricarvi subito dopo. 

Sentirsi stanche in gravidanza è normale: per combattere la spossatezza tipica della gestazione e del calo di ferro può essere utile consumare carni rosse, cereali, sardine, broccoli, fagiolini, albicocche e cioccolato; bere succhi di agrumi; ridurre tè e caffè. Inoltre i bagni e le docce (non troppo caldi) sono un toccasana per il benessere, aiutano a rilassarsi contrastando tutte quelle piccole ansie causate dai cambiamenti fisici e psicologici.

 

Donna con panciera

Per prevenire e contrastare il mal di schiena è necessario innanzitutto curare la postura: in piedi, correggere la schiena troppo inarcata e tenere busto e collo ben eretti; se sedute, si consiglia di mettere dietro la parte bassa delle schiena un cuscino spesso circa 10 centimetri. Per proteggere la schiena è inoltre importante evitare di indossare tacchi più alti di 3 centimetri, evitare di portare pesi e per raccogliere qualcosa da terra si raccomanda di abbassarsi piegando le ginocchia, non la schiena.

Listeriosi: questa infezione batterica si trasmette attraverso il consumo di alimenti contaminati, ma per fortuna è sensibile al calore. Alcune raccomandazioni: non consumate prodotti del latte appena munto, formaggi a pasta non lavorata (brie, camembert, formaggio di latte di capra), crosta dei formaggi, affettati, pesce crudo, pesce affumicato, frutti di mare crudi e germogli di grano; lavatevi le mani dopo aver manipolato alimenti non cotti; sciacquate bene frutta e verdura; infine cuocete bene carni e pollame.

Toxoplasmosi: per ridurre il rischio di contagio è necessario cuocere accuratamente le carni, evitare di assaggiare i cibi crudi, consumare fuori casa sempre cibi cotti, lavare bene verdura cruda, frutta ed erbe aromatiche, non utilizzare latte non pastorizzato, indossate i guanti se fate giardinaggio, ed evitate il contatto con gli escrementi del gatto e con animali randagi.

Per via della maggiore fragilità capillare è frequente che le gengive si infiammino e che la carie insorga più facilmente. Per prevenire tali disturbi, è bene seguire una dieta povera di zuccheri e lavare i denti dopo ogni pasto.

Oltre a seguire le norme di igiene intima indicate dai ginecologi come universalmente valide per le donne di tutte le età, è importante scegliere un detergente specifico per la gravidanza o comunque per pelli sensibili, ad azione lenitiva e decongestionante, con pH lievemente acido.

 

Donne che fanno acquagym

 

In gravidanza è importante fare movimento: l’attività fisica infatti previene alcuni degli inconvenienti tipici della gravidanza (smagliature, perdita di tonicità e cellulite) e favorisce un giusto sviluppo della muscolatura che sarà di grande aiuto al momento del parto. Occorre cercare di mantenere uno stile di vita sano e trascorrere più tempo possibile all’aria aperta: l’importante è evitare fin dai primi mesi un affaticamento eccessivo o sport pericolosi come l’equitazione o lo sci. Anche le passeggiate in bicicletta dovranno essere affrontate con cautela e solo per brevi tragitti. Il nuoto è molto indicato: i muscoli lavorano senza sforzi eccessivi e l’acqua esercita un dolce massaggio tonificante su tutta la muscolatura. Una valida alternativa è rappresentata da camminate nei parchi.

Per prevenire i disturbi circolatori è consigliabile passeggiare per almeno mezz’ora tutti i giorni. Occorre inoltre evitare di tenere le gambe vicino a fonti di calore e non stare ferme in piedi troppo a lungo. Può essere utile tenere le gambe sollevate e sistemare un lieve rialzo sotto il materasso durante la notte. È anche importante seguire una dieta ricca di vitamina C, che rinforza le pareti dei vasi sanguigni.

 

bimbo cresce 

Cercate di tenere il peso sotto controllo, in quanto più aumenta il volume del corpo, maggiore sarà la probabilità che le smagliature si formino. Fate il pieno, attraverso la dieta, di vitamina E, rame e silicio, essenziali per la sintesi del collagene. Consumate anche molti kiwi e agrumi, peperoni e pomodori, e bevete molta acqua. Si possono cospargere le zone critiche di olio di mandorle dolci oppure di una crema a base di proteine dell’avena e di amminoacidi, o complessi idratanti a base di glicerina, elastina, collagene e burro di karité, almeno due volte al giorno.

Massaggiate il seno con creme e oli e alternate spugnature fredde e calde. Indicati i prodotti a base di burro di karité, l’olio di mandorle dolci o di germe di grano. Per mantenere i tessuti tonici, sono ottimi gli esercizi fisici specifici per il seno.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


Alessandra

Non è propriamente una appassionata di informatica, ma si diletta con piacere in questo ambito grazie anche al suo lavoro spesso legato al mondo web. In questo blog vuole parlare quindi di tutto un po’ (tranne che di informatica!), di ciò che la circonda e di ciò che la appassiona, sperando di poter creare materiale di confronto sugli ambiti più disparati, dal matrimonio alle ricette, dalla lettura alla dolce attesa ai viaggi… e tanto altro ancora!

Alessandra