Come scannerizzare con il nostro smartphone o tablet

0 Condivisioni

Per far si che il nostro smartphone o tablet diventi uno scanner mobile a tutti gli effetti occorre che sia dotato di un obiettivo fotografico dal momento che è proprio scattando una fotografia che sarà poi possibile ottenere le scansioni. Questo non dovrebbe essere un problema, poiché praticamente tutti i telefoni e le tavolette in commercio hanno una fotocamera.

Scannerizza con lo smartphone

Il passo successivo è quello di scaricare un’app e la scelta non manca. Decidere quale app usare è più che altro una questione di gusto personale dal momento che la qualità è piuttosto alta e le applicazioni sono gratuite.

Avere uno scanner sempre a disposizione ovunque ci troviamo può sembrare di poca utilità, in realtà non è così, pensiamo ad esempio a chi deve conservare scontrini e ricevute per fini fiscali, invece di accumulare in fondo alle tasche o in auto con il rischio di smarrirli, basterà uno scatto per metterli al sicuro. L’app dedicata alla scansione consente anche di condividere all’istante i documenti e i contenuti attraverso la Rete e quindi la nostra scansione può raggiungere chiunque nello spazio di pochi secondi.

Le applicazioni che aggiungono ai dispositivi portatili le funzioni di scanner si basano sull’obiettivo fotografico dell’accessorio. Bisogna inquadrare il testo nel modo più preciso possibile, mettere a fuoco e scattare la foto. Una volta acquisita l’immagine ci viene presentata una griglia che possiamo regolare a piacere.

Lo scopo è quello di escludere i bordi e le parti vuote, in modo da ottenere solo il testo. Quando il risultato ci soddisfa, selezioneremo un tasto per avviare il processo di conversione, che si basa sul riconoscimento dei caratteri. La presenza di funzioni avanzate, come la rotazione, lo zoom ed altri dipende soprattutto dal tipo e dal costo di applicazione scelta.

JotNot

Un app interessante è JotNot nella sua versione per dispositivi iOS, ovvero iPhone, iPad e iPod Touch: questa si può acquistare sull’App Store al costo di 89 centesimi, ma esiste anche la versione gratuita.

Può avere anche la funzione di proteggere i documenti con password o di inviarli via fax.

Altre due ottime App per iOS sono Genius Scan e Scanbot (crea scansioni in JPG e PDF)

Per Android abbiamo: Scan2pdf Lite e ScanWritr.

Ancora: CamScanner, Google Drive, generalmente utilizzato per accedere al servizio cloud dell’azienda di Mountain View, è utile anche per scannerizzare documenti.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.