Come rimuovere gli a capo in Word

0 Condivisioni

Vuoi rimuovere gli a capo in Word ma non sai come fare? Hai copiato e incollato del testo Web su Word e vorresti eliminare gli a capo evitando di dover intervenire riga per riga? Tranquillo, con le indicazioni che sto per darti, togliere gli a capo indesiderati in modo semplice e veloce sarà una passeggiata. Vediamo come fare.

Come rimuovere gli a capo in Word

Prima di spiegarti come rimuovere gli a capo in Word, devi sapere che il segno “a capo” in Word è rappresentata da una P rovesciata, detta anche “Segno di Paragrafo“. Questa si ottiene premendo semplicemente il tasto Invio sulla tastiera.

Il segno a capo non va confuso con il “Segno di Interruzione riga“, che puoi ottenere cliccando su SHIFT+Invio. Quest’ultima non interrompe il paragrafo, mentre il Segno di Paragrafo sì.

Per rimuovere gli a capo in Word puoi semplicemente selezionare la zona interessata e da Home, scegliere nel gruppo Modifica, la voce Sostituisci.

Nella finestra che appare, in Trova digita ^p, in Sostituisci con: puoi decidere se lasciare vuoto oppure digitare uno spazio con la tastiera.

Premi su Sostituisci Tutto per visualizzare il risultato ottenuto.

Se invece vuoi rimuovere l’interruzione riga ti basterà digitare in Trova: ^l (attenzione l sta per elle), mentre in Sostituisci con, puoi lasciare tranquillamente vuoto.

Concludo dicendo che se vuoi visualizzare i segni di paragrafo e altri simboli di formattazione nascosti in un testo Word, ti basterà cliccare sull’icona P rovesciata, visibile da Home, gruppo Paragrafo. Oppure la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+(.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.