Come ridurre le dimensioni e il peso di un’immagine

0 Condivisioni

Stai cercando una soluzione per ridurre le dimensioni e il peso di un’immagine? Hai la necessità ridimensionare l’immagine e inviarla per posta elettronica ma non sai come fare? Tranquillo, in questo articolo ti spiegherò in pochi passaggi come ridurre le dimensioni e il peso di un’immagine.

Segui Informarea su Telegram

Se vuoi inviare le tue foto via posta elettronica o caricarle su un sito o un blog, ma le dimensioni dell’immagine non te lo permettono, allora devi intervenire direttamente sul file ridimensionandolo e utilizzando uno dei programmi già installati dal sistema operativo Windows, come Paint.

Paint ridimensiona immagine e peso

Paint è uno dei programmi predefiniti di Windows, per cui non hai nessuna necessità né di installare altri software e né di rivolgerti a siti online.

Continua a leggere per scoprire come ridurre le dimensioni e il peso di un’immagine.

Riducendo le dimensioni e il peso andrai a modificare l’immagine originale. Creati, quindi, una copia e apri Paint.

Il programma è nel menu Start > Accessori. In alternativa puoi scrivere direttamente Paint nella casella di ricerca e poi fare doppio clic sull’icona.

In Paint fai clic sulla prima icona in alto a sinistra nel menu, accanto alla scritta Pagina iniziale. Fai clic su Apri e poi nella nuova finestra, doppio clic sulla copia appena creata.

Ridimensiona Paint

Tra gli strumenti in alto fai clic sul pulsante Ridimensiona. Vedrai aprirsi una piccola finestra con dei numeri. Per ridurre la foto hai due possibilità di scelta. Selezionando Pixel potrai definire manualmente le dimensioni che desideri. Spuntando la casella Mantieni proporzioni sarai certo che l’operazione non deformerà la foto.

In alternativa, scegliendo Percentuale, sarà possibile indicare di quanto ridurre l’originale. Per esempio, scrivendo 25 ridurrai la foto al 25% della dimensione di partenza.

Dopo aver fatto clic su Salva, in basso vedrai le nuove dimensioni e il peso della foto. Quando sarai soddisfatto, torna al menu principale e scegli Salva con nome.

Attenzione: il formato più più comune per le immagini è quello JPG. Si tratta di un formato compresso e comunemente detto “lossy“, quindi “a perdita dati“. In pratica per ridurre le dimensioni si sacrifica una parte della qualità complessiva.

Una foto in JPG sarà più leggera rispetto agli altri formati, come TIFF e PNG, anche se quest’ultimi conservano tutti i dettagli originali, per cui saranno di qualità decisamente migliori.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.