Come ricaricare la PostePay

0 Condivisioni

In questo articolo vedremo come ricaricare la PostePay,  la carta di credito ricaricabile emessa dalle Poste Italiane che non richiede l’apertura di un conto corrente e può essere utilizzata in Italia (ATM e POS dei circuiti Postamat e VISA Electron), all’estero (ATM e POS del circuito VISA/VISA Electron), su Internet (nei siti che accettano carte VISA Electron ed anche VISA) e in tutti gli uffici postali italiani, attraverso il circuito Postamat.

PostePay

Prima di vedere come ricaricare la PostePay, devi procurartene una. Per richiedere una carta prepagata PostePay devi munirti di codice fiscale e carta d’identità e recarti ad un ufficio postale. Dovrai compilare un modulo con i tuoi dati personali da riconsegnare all’ufficio postale e versare 5 euro per attivarla. Se sei un minorenne avrai bisogno dei documenti e della firma di uno dei tuoi genitori.

I vantaggi di una PostePay sono la possibilità di ricarica e di acquisti online senza il rischio di eventuali furti, sia perché non c’è possibilità di spendere oltre la somma versata sulla carta e sia perché non c’è nessun collegamento con un conto corrente bancario. PostePay può essere utilizzata anche su piattaforme PayPal.

PostePay alla posta

Per maggiori approfondimenti puoi consultare il sito PostePay.it

Come ricaricare la PostePay

Molto richiesta per effettuare gli acquisti su Internet grazie alle caratteristiche di accredito immediato, la PostePay può essere ricaricata al costo di 1 euro attraverso le seguenti opzioni:

  • Presso gli Uffici Postali con versamento in contanti, un’altra carta Postepay o una carta Postamat Maestro a altra carta Bancoposta abilitata.
  • Agli sportelli automatici (ATM), Postamat usando un’altra carta del circuito PagoBancomat, una carta Postamat Maestro o altra carta BancoPosta abilitata e con le carte dei circuiti MasterCard, Maestro, Visa e Visa Electron.
  • Sui siti poste.it e postepay.it con addebito su conto BancoPosta o trasferendo denaro da un’altra carta Postepay.
  • Attraverso le app PosteMobile e Postepay per iOS e Android utilizzando un conto BancoPosta o trasferendo denaro da un’altra carta PostePay.
  • Presso ricevitore Sisal, Tabaccherie convenzionate al servizio con Banca ITB, attraverso un conto corrente online di banche del gruppo Bpiemme.
0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.