Come registrare il Desktop con VLC

0 Condivisioni

Esistono diversi programmi per registrare lo schermo del PC che sono utili per realizzare videoguide. La maggior parte di questi programmi però sono a pagamento e spesso sono anche complessi da utilizzare. Quindi? Tranquillo, in questa guida voglio segnalarti un’alternativa gratuita che ti permetterà di scoprire come registrare il Desktop con VLC.

Ti starai chiedendo cos’è VLC? Bene, se non lo sai VLC Media Player è un formidabile lettore multimediale in grado di riprodurre moltissimi file multimediali e funzionante su tutte le piattaforme. VLC o Videolan è scaricabile dal sito ufficiale gratuitamente.

Comer registrare il desktop con VLC

Semplice, veloce e potente VLC oltre ad essere uno dei migliori player video, integra anche la funzione di screen recorder che consente di registrare il Desktop con VLC in qualsiasi momento.

Dopo averlo scaricato, avvia VLC e dal menu Media clicca su Converti/Salva. Spostati poi in Dispositivo di acquisizione e dal menu a tendina, scegli Modalità di acquisizione/Desktop.

In Opzioni imposta la velocità dei fotogrammi per l’acquisizione (per esempio 10 fps). Clicca quindi su Converti/Salva.

Come registrare il desktop con VLC

Nella finestra successiva, in Profilo, seleziona il formato video per l’acquisizione (per esempio Video H.264). In File di destinazione seleziona la cartella in cui intendi salvare il video ed il gioco è fatto.

registrare schermo con VLC

Non ti rimane che cliccare su Avvia per registrare il Desktop con VLC.

Al termine premi sul pulsante Stop e apri il file video salvato per visualizzare la registrazione effettuata.

Se dovessi avere problemi di crash con VLC dai uno sguardo a questo video, ti aiuterà a configurare il programma nel miglior modo possibile.

Per approfondimenti dai un’occhiata anche a:

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.