Come recuperare file danneggiati o cancellati su Windows

0 Condivisioni

Hai eliminato un file per errore e non sai come fare? Prima di disperarti puoi provare a recuperare un file danneggiato o cancellato attraverso il ripristino della versione precedente con l’aiuto di Windows.

Segui Informarea su Telegram

recuperare file cancellato

Trovarsi con un file sparito o che all’improvviso non si comporta più normalmente è purtroppo un problema che può capitare con qualsiasi computer. A volte è anche difficile capirne le cause e quindi ci si trova con un documento che non si apre o che è stato danneggiato in altro modo. In questi casi può essere utile effettuare il recupero del file incriminato ripristinandone una versione precedente.

Per recuperare file danneggiati o cancellati, Windows mette al sicuro i file tramite il backup e i punti di ripristino, che vengono creati in automatico dal sistema operativo. Se il file danneggiato faceva parte di uno di questi salvataggi, e ci sono buone possibilità che sia così, il recupero è semplice e richiede solo pochi istanti.

 
 

Il rischio che potrai correre e ritrovarti con una versione meno recente del file, ma sarà sempre meglio dell’averlo perduto completamente.

Ma vediamo come recuperare un file danneggiato o cancellato con Windows.

Per accedere alla versione precedente di un file, ma anche di una cartella, basta fare clic destro sulla sua icona e dal menu scegliere il comando Ripristina versioni precedenti. La finestra che compare elenca tutte le versioni precedenti disponibili per quell’elemento a partire dalla più recente.

ripristina versioni precedenti

Puoi scorrere per trovare quella più adatta alle tue esigenze.

Se il file è stato cancellato per errore, prova a ripristinare l’intera cartella che lo conteneva. A volte si tratterà di copie poco recenti e Windows ti dirà che sono di Molto tempo fa.

Una volta trovato il file che far per te, fai clic su Ripristina. Windows ti chiederà se vuoi sovrascrivere il file, qualora l’originale non funzionante fosse ancora al suo posto.

Disk Drill Windows

Un’altra soluzione per recuperare un file cancellato in Windows, oppure un’intera cartella, è ricorrere a Disk Drill, si tratta di uno dei software più potenti per il recupero dei file perduti. Il programma recupera i file cancellati o perduti non solo dal disco fisso del PC, ma anche da un’unità di memorie esterne, chiavette USB, e così via.

Pur essendo molto semplice da usare, Disk Drill è dotato di strumenti che lo rendono abbastanza potente e versatile da recuperare file anche dalle partizioni non più funzionanti. Disponibile in versione gratuita ed in versione Pro, a pagamento, dopo averlo scaricato dal sito Disk Drill Windows, per iniziare la ricerca dei file, dovrai al primo avvio selezionare il volume da indicizzare. Disk Drill dopo l’indicazione del volume, indicizzerà il contenuto e in base alle dimensioni del disco, potrebbe impiegare parecchio tempo.

Al termine dell’indicizzazione, potrai cercare il file che hai smarrito. Se non ricordi il nome, puoi usare le categorie a sinistra, che ti permettono di cercare tra video, immagini documenti e altro.

Se, invece, ricordi il nome del file da cercare, puoi indicarlo nella casella di ricerca. Un buon metodo è cercare per estensione. Per esempio se il file, o i file, erano delle immagini, puoi provare ad indicare .jpg o .png.

Non hai ancora risolto? Se nessuno dei consigli sopra indicati è stato efficace, puoi ricorrere a Recuva. Si tratta di un software gratuito in lingua italiana che consente attraverso semplici passaggi di recuperare i file cancellati non solo dal tuo PC ma anche dai dipositivi esterni come chiavette USB, schede SD, HD esterni.

Per scaricarlo collegati al sito ufficiale di Recuva e clicca sul pulsante Download e poi sulla voce Piriform.com. Avvia il pacchetto di installazione scegliendo l’Italiano come lingua e premendo Next per proseguire e completare successivamente il processo.

Apri Recuva e seleziona il tipo di file che vuoi recuperare Documenti, Musica, Immagini, Video, Compresso, Email o Tutti i file, e clicca su Avanti.

Metti il segno di spunta dove intendi cercare il file cancellato e clicca su Avanti. Premi Avvia e fai partire la ricerca dei file cancellati.

Recuva Windows

Al termine della ricerca, nella lista che apparirà vedrai file con icona verde, con icona arancione e con icona rossa. Quelli con icona verde possono essere recuperati al 100%, quelli con icona arancione potrebbero essere danneggiati e quelli con icona rossa sono irrecuperabili.

Metti il segno di spunta accanto al nome del file che vuoi recuperare e clicca sul pulsante Recupera. Seleziona la cartella dove vuoi salvare il file e premi OK per confermare l’operazione.

Se la ricerca non ha dato i suoi frutti puoi scegliere, mettendo una spunta, di effettuare la Scansione Approfondita della periferica.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.