Come essere invisibili su WhatsApp

0 Condivisioni

Ti è capitato spesso di avere il desiderio di essere invisibili su WhatsApp ma ti sei sempre chiesto se, e come, è possibile impostare tale funzionalità dato che in WhatsApp ancora non è stata implementata. In questo articolo ti svelerò qualche trucchetto per risultare invisibile su WhatsApp e con qualche accorgimento nascondersi da chi ti infastidisce e ti tempesta di messaggi.

Come rendersi invisibili su WhatsApp

Eccoti quindi qualche dritta per capire come essere invisibili su WhatsApp e mantenere la tua privacy.

La prima cosa da mettere in pratica è andare in Impostazioni > Account > Privacy e tappare su Ultimo accesso per impostare l’opzione su Nessuno. In questo modo coloro che ti hanno preso di mira non potranno sapere il tuo ultimo accesso su WhatsApp. Non condividendo l’ultimo accesso non potrai naturalmente vedere l’ultimo accesso delle altre persone.

Altro metodo per essere invisibili su WhatsApp è quello di nascondere l’immagine del tuo profilo. Per farlo devi andare su Impostazioni > Account > Privacy e tappare su Immagine del profilo per impostarla su Nessuno.

Stesso discorso valer per lo Stato. Puoi evitare di far sapere agli altri il tuo Stato impostando l’opzione Nessuno. Per farlo devi sempre andare su Impostazioni > Account > Privacy e tappare su Stato e scegliere Nessuno.

Come essere invisibili su WhatsApp

Un’altra soluzione per essere invisibili su WhatsApp è bloccare una persona ed evitare che possa vederti online. Per bloccare una persona su WhatsApp con Android devi andare nelle voci Contatti o Chat e selezionare un contatto. Dopodiché tappare sul simbolo dei tre puntini verticali (le Impostazioni) e nel menu che appare selezionare la voce Altro. Ti apparirà oltre ad Aggiungi collegamento anche l’opzione Blocca. Cliccandoci sopra bloccherai uno dei contatti che ti infastidiscono. Per il ripristino dei contatti bloccati, ti basterà andare nella schermata principale di WhatsApp e tappare su Impostazioni > Account > Privacy > Contatti bloccati e selezionare il nominativo premendo su Sblocca.

Un altro modo per diventare invisibili è nascondere le conferme di lettura su Whatsapp, quindi le cosiddette spunte blu poste vicino al messaggio dopo averlo letto. Per disattivare la doppia spunta blu occorre andare su Impostazioni > Account > Privacy e togliere la spunta alla voce Conferma di lettura. Disattivando questa opzione riuscirai a nascondere le tue conferme di lettura ma al tempo stesso perderai anche le conferme di lettura delle altre persone. Da considerare che per i messaggi inviati nei gruppi le spunte blu saranno sempre attive.

Conferme di lettura e blocca contatto

In conclusione puoi decidere di effettuare l’arresto forzato di Whatsapp, che sui dispositivi mobili Android e iOS è sempre attivo, andando in Impostazioni > App o Gestione applicazioni e dopo aver selezionato WhatsApp premere sul tasto Termina o Arresto Forzato. In questo modo WhatsApp non funzionerà più in background, fino a quando non lo riavvierai.

COME ESSERE INVISIBILI SU WHATSAPP WEB

Con WhatsApp Web la situazione è ben diversa. Nel leggere i messaggi i tuoi amici sanno subito che lo hai visto e non c’è modo di impostare un’opzione per impedirlo, come accade invece su smartphone. L’unica soluzione è fare uso dei componenti aggiuntivi del browser.

Come essere invisibili su WhatsApp

Se usi Mozilla Firefox puoi far sì che gli altri non sappiano se hai letto i loro messaggi. Per farlo basta installare il componente aggiuntivo ShutApp. Dopo averlo aggiunto al browser della volpe, cliccando Aggiungi a Firefox, ti apparirà a destra della barra degli indirizzi una piccola icona di WhatsApp.

Quando avvierai WhatsApp Web ti basterà cliccare sull’icona per attivare la modalità privata, che ti permetterà di leggere i messaggi ricevuti senza inviare la notifica. Per disabilitare tale modalità, non dovrai fare altro che cliccare nuovamente sulla stessa icona.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.