Come dare colore alle vecchie foto in bianco e nero in automatico

1 Condivisioni

Hai vecchie foto in bianco e nero sbiadite e vuoi colorarle per poi creare una compilation fotografica? Allora devi leggere questo articolo, perché se sono ancora conservate in un cassetto, è tempo colorare vecchie foto in bianco e nero servendoti di uno dei tanti servizi online che Internet offre.

Se cerchi una soluzione su come dare colore alle vecchie foto in bianco e nero in automatico ti chiedo alcuni minuti del tuo tempo libero perché capirai che non occorre essere un fotografo professionista per ottenere risultati eccezionali. Anzi, in questo tutorial scoprirai che nei servizi che ti indicherò non dovrai imparare il fotoritocco, poiché tutto avviene automaticamente. Ma bando alle ciance e passiamo ai fatti.

Come dare colore alle vecchie foto in bianco e nero in automatico

La prima cosa da fare per dare colore alle vecchie foto in bianco e nero in automatico è quello di digitalizzare le foto, se non disponi di uno scanner puoi utilizzare l’app Fotoscan per scannerizzare con il tuo dispositivo mobile. Per approfondire l’argomento puoi dare un’occhiata a: Come digitalizzare le vecchie foto.

Se invece disponi di uno scanner devi scannerizzare le vecchie foto e salvarle sul PC. Una volta che la tua foto è archiviata collegati al sito di Algorithmia cliccando su questa pagina.

L’applicazione Algorithmia è nata grazie ad un team dell’università di Berkeley guidata dallo studente PhD Richard Zhang. Essa usa la sua intelligenza artificiale per comprendere a fondo l’immagine senza alcun intervento di fotoritocco umano.

Algorithmia

Il servizio online di Algorithmia consente di riportare in vita foto di lunga data per colorarle automaticamente. Tutto quello che devi per dare colore alle vecchie foto in bianco e nero in automatico, è cliccare sul link Upload oppure incolla l’URL per caricare la foto. Nel primo caso seleziona l’immagine che vuoi colorare nel tuo computer e attendi qualche secondo finché la foto non sarà caricata sul sito.

Premi il pulsante Colorize It e dopo alcuni istanti vedrai un’anteprima con la foto in parte colorata ed in parte in bianco e nero.

Come dare colore alle vecchie foto in bianco e nero in automatico

Per scaricarla puoi scegliere di cliccare su Download Comparison, per avere la foto metà a colori e metà in bianco e nero, oppure su Download Colorize Image per avere sul tuo PC la foto in bianco e nero colorata da poter condividere quando e come vuoi.

Se non sei soddisfatto del risultato, puoi provare un altro servizio online che puoi visionare in questa pagina. Si tratta di un sito dove un gruppo di ricercatori giapponesi ha sviluppato un algoritmo di riconoscimento in grado di elaborare tutti gli elementi presenti in una foto e aggiungere all’immagine originale elementi simili, trovati in rete.

Come colorare vecchie foto in bianco e nero in automatico

Per testarlo devi eseguire l’upload dell’immagine che hai nel computer cliccando su Sfoglia e, dopo aver selezionato la foto, premere il pulsante Colorize! per visionarne il risultato. L’effetto sarà incredibile.

In alternativa, se hai un po’ di dimestichezza con il fotoritocco online, puoi provare uno un vero e proprio editing fotografico online come Funny.Pho.to. Si tratta di un servizio online gratis che permette di aggiungere stile, divertimento e originalità alle foto.

Funny Pho.to

Il sito dispone di una collezione di fantastici cornici per foto online, bellissimi effetti, filtri di stile Instagram di ultima tendenza e fotomontaggi realistici.

1 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.