Collegare più monitor allo stesso computer

0 Condivisioni

Windows permette di collegare più di un monitor al nostro computer senza tante difficoltà in modo da raddoppiare la superficie di lavoro e tenere aperti più programmi contemporaneamente.

collegare due monitor al pc con windows 7

Vediamo come verificare se il nostro computer dispone di questa possibilità:

Se è un portatile è sufficiente che sia presente una presa video di qualsiasi tipo sulla scocca.

Se si tratta di un computer fisso è sufficiente che la scheda video disponga di due connessioni VGA, anche diverse fra loro (se la seconda connessione della scheda video è una DVI e non una VGA bisognerà acquistare un adattatore VGA)

 

scheda video con porta vga

 

Praticamente, tutte le schede video dispongono di questa possibilità, a meno che non si tratti di quelle integrate nella scheda madre. In questo caso la mancanza di un secondo collegamento rende l’operazione impossibile.

In ogni caso tutto quello che dobbiamo fare è collegare il secondo monitor alla corrente e al nostro computer, accendere il tutto e configurare Windows.

Con due monitor collegati possiamo lavorare su due applicazioni aperte a tutto schermo. Windows considera tutto come un unico spazio di lavoro, per cui possiamo spostare le finestre da uno schermo all’altro. Le funzioni di trascinamento e spostamento potranno essere utilizzate tra i due monitor, permettendoci, ad esempio, di avere una finestra di esplora risorse aperta su uno dei due e trascinare gli oggetti in un’applicazione che si trova nell’altra.

Il meccanismo è lo stesso ache usando Windows 8, con la differenza che potremo sistemare la schermata Start su un monitor e il Desktop sull’altro.

Il sistema di configurazione è analogo in quasi tutte le versioni di Windows, ma solo a partire dalla versione Seven, Windows riesce a riconoscere quando un monitor aggiuntivo viene collegato e a riconoscerne l’identità. Per esempio se usiamo il nosro portatile sia a casa sia al lavoro con due monitor diversi, sarà sufficiente impostarli la prima volta e poi collegarli per avere giù la configurazione che abbiamo scelto. L’unico accorgimento che dobbiamo avere è quello di configurare ciascun monitor con la giusta risoluzione indicata dal fornitore, per evitare problemi con la proporzione degli oggetti nelle finestre anche se Windows ci aiuta e suggerisce direttamente qual è l’impostazione più corretta.

 

risoluzione dello schermo

 

Vediamo come impostare lo schermo aggiunto dopo averlo collegato al PC

  • Dopo aver collegato il secondo monitor, facciamo clic con il tasto destro del mouse in una zona libera del desktop e scegliamo la voce Risoluzione dello schermo.
  • Windows dovrebbe riconoscere automaticamente lo schermo collegato e indicarlo nella finestra di gestione. Se così non è, facciamo clic su Rileva e aspettiamo qualche istante.
  • Quando il monitor viene riconosciuto, facciamo clic nel menu a fianco di Più schermi e scegliamo Estendi questi schermi per mostrare in ognuno un’area diversa del desktop.
  • Prima di proseguire con le impostazioni dobbiamo fare clic su Applica. L’aspetto non sarà perfetto, ma facciamo clic su Mantieni le modifiche per andare avanti.
  • Se le immagini sul nuovo monitor non ci soddisfano, cambiamo la risoluzione e impostiamo quella suggerita dal costruttore. In questo modo le immagini saranno migliori.
  • Spostando il puntatore sull’immagine dei monitor, possiamo scambiarli di posto. Se la disposizione corrisponde a quella della scrivania, passare da uno all’altro sarà più immediato.
  • Scegliendo un monitor e facendo clic sulle impostazioni avanzate apriremo una finestra dalla quale possiamo accedere ad altre opzioni, fra cui anche quelle per impostazioni hardware del monitor.

 

Trucchetti pratici

  • Attraverso la combinazione di tasti Windows + p, possiamo aprire un menu di scelta rapida dove cambiare la visualizzazione di monitor da due a uno.
  • Attraverso la combinazione di tasti Windows + x, possiamo aprire il Centro PC Portatile di Windows per l’utilizzo delle opzioni riguardanti gli schermi aggiuntivi.
0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.