Che fine hanno fatto Starsky e Hutch

4 Condivisioni

Che fine hanno fatto Starsky e Hutch. Ecco cosa fanno oggi i due poliziotti dell’omonima serie TV degli anni ’70.

Nel 1975 negli USA sulla emittente ABC viene messa in onda la serie televisiva Starsky & Hutch  composta da ben 93 episodi, che durerà ben 4 stagioni ognuna con non meno di 22 episodi e non più di 25, e terminata nel 1979. In Italia fu messa in onda su RAI2 il giovedì in prima serata a partire dal 15 marzo 1979 e poi replicato negli anni anche su Mediaset, LA7 e Sky. Chi si è appassionato ma soprattutto divertito a seguire le vicende poliziesche di questa spettacolare serie TV non può non avere la curiosità di chiedersi che fine hanno fatto Starsky e Hutch.

La serie narra le vicende di una coppia di poliziotti Starsky e Hutch e le loro missioni nella città immaginaria di Bay City, anche se la maggior parte delle riprese sono state girate a Los Angeles, in particolare nei quartieri Century City, Venice Beach, Pico Boulevard, Beacon Street, San Pedro.

Il successo della serie è dovuto alle ambientazioni nei quartieri malfamati, al carattere ironico dei dialoghi, al sentimento di forte amicizia dei due poliziotti ed alle spettacolari scene di azione spesso talmente estreme che i due attori erano costretti a ricorrere a stuntman professionisti. Verso la quarta stagione il sentimento popolare statunitense che portava alla condanna delle scene di violenze in TV ha fatto eliminare dal copione le molte scene d’azione a vantaggio di storie sentimentali, cosa che ha determinato un calo degli ascolti.

La serie TV Starky & Hutch ha determinato anche la popolarità sia delle Adidas modello “Vintage SL 76” e sia della Ford Gran Torino guidata da Starsky.

Che fine hanno fatto Starsky e Hutch

che fine hanno fatto Starsky e Hutch - Che fine hanno fatto Starsky e Hutch

Ecco cosa fanno oggi i due poliziotti più simpatici di Starsky & Hutch, diventato oggi un vero e proprio cult, tanto che nel 2004 Owen Wilson e Ben Stiller hanno provato a emularne le gesta in una pellicola ispirata alla serie, senza ottenere però il successo sperato.

Che fine ha fatto Starsky – Paul Michael Glaser

che fine ha fatto starsky - Che fine hanno fatto Starsky e Hutch

Paul Michael Glaser nasce a Cambridge il 25 marzo 1943. Dei due è Starsky il riccioluto moro, il tipico poliziotto di strada, con una infanzia dura e povera a seguito dell’assassinio del padre e reduce da una esperienza in Vietnam.

Tipica nel telefilm è la sua andatura dinoccolata con cui caracolla per le strade di Los Angeles. Ribelle, istintivo e disordinato anche nel mangiare, Starsky è un assiduo frequentatore di fast food, sempre vestito con un giubbotto di pelle marrone e con ai piedi le inseparabili Adidas celesti modello “Vintage SL 76”. Proverbiale la sua auto la Ford Gran Torino del 1975 divenuta famosissima anche grazie al telefilm.

Dopo la fine del telefilm continuò la sua carriera in televisione e nel cinema, soprattutto come regista. Oltre a dirigere episodi di varie serie televisive, curò nel 1987 la regia de L’implacabile con Arnold Schwarzenegger, e nel 1992 quella di Vincere insieme e Kazaam – Il gigante rap con Shaquille O’Neal.

Nel 2004 è tornato sul grande schermo come attore al fianco di Jack Nicholson in Tutto può succedere.

Dagli anni novanta Paul Michael Glaser è impegnato nel sociale a sostegno dei bambini malati di AIDS, per continuare il progetto della sua prima moglie Elizabeth, morta nel 1994 di HIV, contratto a seguito di una trasfusione ricevuta durante il primo parto. Anche la prima figlia, nata sieropositiva, morì nel 1988.

L’ultima sua apparizione pubblica è stata nel 2017 ad una conventions di fans a Liverpool assieme al suo inseparabile collega. Dei due è quello che si è mantenuto meglio nell’aspetto fisico, i capelli sono ancora ricci anche se brizzolati.

Che fine ha fatto Hutch – David Soul

che fine ha fatto hutch - Che fine hanno fatto Starsky e Hutch

David Soul, nome d’arte di David Richard Solberg nasce a Chicago il 28 agosto 1943. Nel telefilm è Hutch, il poliziotto raffinato, figlio di un imprenditore, molto acculturato, dal carattere timido  e riservato a dispetto della minacciosa rivoltella Colt Python 357 Magnum che lo accompagna in ogni puntata. Fissato con la sana alimentazione, segue diete macrobiotiche e si allena costantemente. La sua auto è una malandata Ford Galaxie 500 del 1973 che sfigura al cospetto della fiammante Gran Torino del suo collega.

Nel corso degli anni settanta, Soul si affermò anche come cantante. Con grande successo ha raggiunto per ben due volte la prima posizione nelle chart inglese e americana con i singoli Don’t Give Up On Us e Silver Lady. Nel 1979 interpretò il ruolo di Ben Mears nella miniserie televisiva Gli ultimi giorni di Salem.

Dagli anni ottanta in poi le sue apparizioni sul set sono diminuite a causa dei suoi problemi con l’alcool.  Nel 1987 compare nello sceneggiato televisivo italiano Il segreto del Sahara. Negli  anni novanta si trasferisce a Londra per dedicarsi al teatro.

Anche per lui la sua ultima apparizione pubblica è la conventions di Liverpool del 2017 dove è apparso in condizioni molto dimesse, seduto sulla sedia a rotelle spinto dal suo amico ed inseparabile Starsky; un’immagine che ha fatto il giro del mondo suscitando molta tenerezza.

Altri articoli utili

 

DoctorsTrucco

Angelo Grasso alias DoctorsTrucco, ha svolto per anni l’attività di cabarettista nel duo DoctorsTrucco esibendosi presso i più svariati locali d’Italia. In questo sito si occuperà della sezione Cabaret regalandoci delle verie e proprie pillole di comicità e di risate a crepapelle (garantito) e, grazie alle sue capacità innate, della sezione Fantacalcio (nel suo palmares Fantagazzetta ci sono già 4 premi).

DoctorsTrucco