Cambio allenatori: più che un valzer di panchine, un harlem shake

Poco più di 24 ore dopo la fine dei principali campionati europei (Italia, Germania e Inghilterra), ed è già calciomercato.
Ma come spesso accade, prima ancora di fantasticare su attaccanti goleador e nuovi idoli, si parte dalla direzione tecnica… ed è subito tam tam mediatico.

Partiamo dagli addii annunciati, prima di giocare anche noi sulle ipotesi: Mazzarri ha espresso in maniera chiara la sua intenzione di lasciare Napoli, Mancini è stato esonerato dal Manchester City mentre poche ore fa il presidente Florentino Perez ha detto di aver trovato l’accordo per la rescissione consensuale del contratto con Jose Mourinho.

Mazzarri e l'addio al Napoli   Jose Mourinho

Risolti i dubbi Manchester United (dopo l’abbandono di Sir Alex Ferguson è pronto David Moyes, ex allenatore dell’Everton) e Bayern Monaco (nonostante una stagione super ed una possibile vittoria in Champions, Jupp Heynckes lascerà la panchina dei bavaresi a Pep Guardiola), permangono molti rebus da risolvere per gli amanti del calciomercato.

Man UTD: dal presente Ferguson al futuro Moyes

Il Napoli è pronto a mettere sotto contratto Rafa Benitez, tecnico spagnolo che lascerà dopo una vittoria in Europa League e una qualificazione in Champions il Chelsea; i Blues londinesi attendono di poter riabbracciare lo Special One Mourinho.
Florentino Perez ha affermato di volere Carlo Ancelotti al Real Madrid, ma il mister emiliano – fresco campione di Francia con il PSG – è ancora sotto contratto con il club parigino e lo sceicco Al Khelaifi non sembra intenzionato a mollare facilmente la presa.

Mazzarri lascia Napoli e nonostante la pretattica dovrebbe sedersi su una panchina italiana: inascoltate le sirene russe dell’Anzhi (squadra in cui milita attualmente Samuel Eto’o), per il tecnico livornese è pronta la panchina dell’Inter che nelle ultime ore sta abbandonando l’idea Stramaccioni per ricominciare un nuovo ciclo con il mister di San Vincenzo. Sempre viva anche la pista che porta a Roma, anche se il favorito per la successione di Andreazzoli è Massimiliano Allegri che dovrebbe lasciare Milano – sponda rossonera – per sposarsi con la dirigenza americana.

Mentre per il Milan si fa largo l’ipotesi Seedorf (con l’aiuto del buono per tutte le stagioni Tassotti) o comunque di un ex calciatore rossonero, potrebbero rimanere aperte altre due panchine importanti: da una parte il PSG (occhio all’ipotesi Roberto Mancini), dall’altra il Manchester City…

Siamo al 21 Maggio… ed è già calciomercato!

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


Trap85

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *