Calendario della Serie A 2018-2019: curiosità e big match (download PDF)

7 Condivisioni

Con il classico rito della compilazione del calendario della Serie A è partita ufficialmente giovedì sera la stagione calcistica 2018-19, che vedrà ai nastri di partenza del nostro campionato un asso di prima grandezza, come non se ne vedevano in Italia da diversi anni, quel Cristiano Ronaldo ritenuto da tutti, più o meno alla pari con Messi, il più grande calciatore attualmente in attività.

Ma sarà anche la seconda stagione per il VAR, atteso alla conferma dopo un esordio certamente positivo anche se ancora con qualche lato non del tutto chiarito a livello di applicazione; altre novità lo “spezzatino televisivo” stavolta davvero impegnativo da mandare a memoria, ed il definitivo lancio del “Boxing Day” con gare previste nella giornata di Santo Stefano come avviene in Inghilterra.

Calendario della Serie A 2018-2019

RONALDO e la JUVE – L’esordio di Cristiano Ronaldo nel campionato italiano sarà al Bentegodi, nello stesso stadio nel quale nel 1984 Diego Armando Maradona calcò per la prima volta l’erba italiana; quando si dice il caso…
Dopo il battesimo col Chievo il portoghese giocherà la sua prima partita casalinga in bianconero contro un avversario di tutto rispetto e cioè la Lazio di Simone Inzaghi (l’unica insieme al Napoli ad aver espugnato il fortino juventino nella scorsa stagione). Nel complesso comunque un approccio abbastanza morbido per i Campioni d’Italia che affronteranno proprio i napoletani (sempre all’Allianz Stadium ) alla settima, e troveranno il Milan (stavolta al Meazza) alla dodicesima. Tour de force a fine girone con Inter, derby e Roma tutte di fila dalla 15° alla 17° giornata. Bisognerà vedere, stando ai pronostici che la vedono ancora una volta strafavorita, con quanti punti di vantaggio e con quale cammino europeo ancora da compiere i bianconeri si troveranno ad affrontare questa fase nel girone di ritorno.

NAPOLI IN SALITA – Decisamente più duro l’avvio dei partenopei; sarà la Lazio all’Olimpico a dare il bentornato in Italia a Carlo Ancelotti, neo tecnico azzurro, che subito dopo riceverà al San Paolo il Milan, in una sfida dal sapore di “amarcord”. Poi il cammino sarà meno pesante; la sfida alla Juve come detto sarà alla settima (col ritorno in casa stavolta), la Roma alla decima e l’Inter in dirittura di arrivo, cioè alla penultima giornata; questo significa che nel “giro di boa” il Napoli giocherà con Inter, Lazio e Milan in un mese e potrebbe essere un momento cruciale della sua stagione.

ROMA REGOLARE – Sembra più equilibrato il percorso dei giallorossi con impegni diluiti ed alternati, anche se affrontare Torino e Milan in trasferta nelle prime due giornate potrebbe non essere propriamente agevole. All’andata da tenere sott’occhio la “doppietta” Napoli e Fiorentina, entrambe fuori casa alla 10° ed 11° giornata; lo scontro con Nainggolan (la prima da ex all’Olimpico per il belga) è prevista alla 14°, mentre la Juventus viene incrociata alla 17° a Torino e quindi a due giornate dalla conclusione del torneo nella “tana dei lupi”. Una curiosità agrodolce: l’ultima giornata si disputerà il 26 maggio, data storicamente indigesta alla società di Pallotta, ma a scendere all’Olimpico sarà il Parma, proprio come in quel 17 giugno del 2001 che tutti i romanisti sognano di poter rivivere.

PARTENZA SPRINT PER L’INTER? – Al di là della cabala (poiché la “beneamata” ha perso entrambe le gare dello scorso anno contro il Sassuolo…) dovrebbe iniziare senza patemi la nuova ambiziosa Inter di Luciano Spalletti. Esordio al Mapei Stadium e poi via via una serie di partite, impegnative e meno ma senza scontri diretti fino alla nona giornata quando incontrerà il Milan nel derby della Madonnina per poi fare visita alla Lazio nel remake dell’ultima giornata dello scorso torneo ma con De Vrij che stavolta giocherà dalla parte “giusta”. Giusto il tempo di ricaricare i motori e la doppia trasferta (ma al ritorno potrebbe essere determinante in senso contrario) con Roma e Juventus ne metterà seriamente alla prova tenuta e prestazione. Ultima insidia alla 18° col Napoli che, in prospettiva finale di campionato, potrebbe rappresentare la sfida decisiva per qualcosa di veramente importante.

BRIVIDI BIANCOCELESTI – La palma dell’inizio più complicato tocca comunque alla Lazio che affronterà nelle prime due partite le duellanti scudetto della passata stagione: prima il Napoli all’Olimpico e poi la Juventus a Torino! Un abbrivio che potrebbe lanciare in orbita i capitolini o farli sprofondare in fondo alla classifica, eventualità mai semplice da affrontare in una piazza “calda” come quella laziale. Dopo le montagne russe quattro gare più semplici per giungere alla stracittadina del 30 settembre (settima giornata), seguita dalla gara con la Fiorentina (un’accoppiata che si ripete ciclicamente negli anni per la Lazio…). Poi, dopo aver affrontato le milanesi tra la decima e la tredicesima (prima l’Inter e poi il Milan, sempre in casa) l’approdo alla conclusione del torneo dovrebbe essere in teoria più agevole.

SALISCENDI MILANNapoli alla seconda e Roma alla terza rappresentano senza dubbio un banco di prova non semplice per Gattuso ed i suoi, indipendentemente dalla squadra che scaturirà dal mercato che per i rossoneri è ancora apertissimo e poco decifrabile; derby alla nona e “doppietta” Juventus –Lazio tra la dodicesima e tredicesima giornata sono gli altri picchi di un cammino poi regolare e dal finale sulla carta non complicatissimo con Spal e Frosinone.

DERBY – Il primo sarà quello romano (settima giornata – 30 settembre), l’ultimo quello della Mole (16° giornata e quindi 5 maggio 2019 al ritorno); completano il programma Inter – Milan alla nona e Genoa – Samp alla tredicesima.

GIORNATE CLOU— Il calendario mostra già da subito alcune giornate che potranno risultare determinanti nell’economia del campionato; alla seconda Juventus-Lazio e Napoli –Milan potrebbero già dare un indirizzo al torneo, mentre alla settima giornata Juventus-Napoli si giocherà contemporaneamente a Roma-Lazio; mentre la decima vedrà in campo Napoli-Roma e Lazio-Inter. In chiave salvezza spiccano nelle ultime due giornate Cagliari – Genoa, Spal –Udinese, Udinese – Cagliari e soprattutto Frosinone – Chievo.

SPEZZATINO – Dopo l’assaggio degli ultimi anni, arriva il vero “spezzatino” che comporterà, tranne rari casi, la contemporaneità, al massimo, di tre partite alla domenica pomeriggio. Per il resto ogni turno verrà “spalmato” su quattro giorni con questa scansione: al sabato una partita alle 15, una alle 18 e una alle 20.30; alla domenica un match alle 12.30, tre alle 15, uno alle 18 e uno alle 20.30. Al lunedì, una partita alle 20.30. Nell’8ª giornata di andata, nella 12ª giornata di andata e nella 9ª giornata di ritorno, che precedono settimane in cui si disputano gare delle squadre nazionali collocate in date FIFA con rilascio obbligatorio dei calciatori, nonché nella 5ª giornata di andata e nella 10ª giornata di ritorno, che precedono turni infrasettimanali, il posticipo del lunedì alle 20.30 sarà sostituito da un anticipo il venerdì alle 20.30.

STATISTICHE E CURIOSITA’

  • La Juventus ha vinto per 1-0 tutte le precedenti tre sfide contro il Chievo nella 1ª giornata di Serie A.
  • La Juventus è imbattuta contro l’Inter da 14 sfide nel mese di dicembre in Serie A (8V, 6N).
  • La Juventus ha vinto cinque degli ultimi sei derby contro il Torino a dicembre in Serie A (1N), subendo solamente due gol nel parziale.
  • Il Milan ha vinto tutte le precedenti tre partite alla 1ª giornata di Serie A contro il Genoa – cinque gol fatti e zero subiti.
  • Il Milan ha perso solo la prima delle otto sfide contro la Juventus alla 12a giornata di Serie A – nel dicembre 1935 – sono seguite quattro vittorie rossonere e tre pareggi.
  • Napoli e Milan si sono sfidate una sola volta in precedenza nel mese di agosto in Serie A, i partenopei vinsero 4-2 (27-08-2016).
  • L’Inter ha vinto tutti gli ultimi tre derby contro il Milan nel mese di ottobre in Serie A, segnando ben otto reti nel periodo.
  • Inter e Sassuolo si sfideranno per la prima volta alla 1ª giornata di Serie A.
  • L’Inter è rimasta imbattuta nelle ultime cinque sfide contro il Milan alla 9ª giornata in Serie A (4V, 1N), dopo che aveva perso due delle precedenti tre (1N).
  • Inter imbattuta contro la Roma alla giornata 14 in Serie A (1V, 3N).
  • Dopo aver vinto i primi due derby contro la Lazio alla 7a giornata in Serie A, la Roma ha raccolto solo tre punti nelle successive sei sfide contro i biancocelesti (3N, 3P).
  • La Roma è rimasta imbattuta in tre delle precedenti quattro gare contro la Juventus alla 17a giornata di Serie A (2V, 1N), perdendo tuttavia nel match più recente (17-12-2016).
  • La Sampdoria ha vinto entrambi i precedenti due derby contro il Genoa in Serie A alla 13a giornata (2-1 nel 1950 e 3-1 nel 2012).

TUTTE LE DATE
L’inizio del campionato: sabato 18 agosto 2018
La fine del campionato: domenica 26 maggio 2019

Turni infrasettimanali:
mercoledì 26 settembre 2018
mercoledì 26 dicembre 2018
mercoledì 3 aprile 2019

Le soste domenicali:
9 settembre 2018
14 ottobre 2018
18 novembre 2018
6 gennaio 2019
13 gennaio 2019
24 marzo 2019

Download calendario Serie A Tim-2018-19.pdf

7 Condivisioni
Giampiero Giuffré

Giampiero Giuffré

Giampiero Giuffè: bancario per necessità ma non per vocazione, si butta a capofitto nel mondo radiotelevisivo alla fine degli anni 90′ e per 7 anni conduce su RadioSpazioAperto, insieme al fratello Simone, prima The Football Box, La Scatola del Calcio, dedicata al calcio internazionale, e poi BZona, Allenatori nel Pallone, trasmissione semiseria sul mondo del calcio e del fantacalcio. Appassionato tifoso laziale collabora come redattore o caporedattore con vari siti; dedito anche alla musica caraibica e latina in genere, la balla e ne scrive. In questo blog segue, per ora, la categoria I Miti dello Sport.Blog personale: http://www.giroma.it/