Buddy Holly e Ritchie Valens due vite stroncate da un tragico destino

0 Condivisioni

E’ il 1 febbraio 1959 Charles Holley, in arte Buddy Holly, e Riccardo Valenzuela, in arte Ritchie Valens, due delle rock star più acclamate del momento stanno partendo per un concerto a Moorhead nel Minnesota. I due cantanti fanno parte di un Package Tour (carovane musicali che radunano i più celebri idoli della musica) e girano le diverse province americane per una lunga tournèè statunitense con altri musicisti.

Sono tournèes stancanti con due o tre concerti al giorno e con spostamenti continui. Proprio per evitare altri spostamenti con l’ennesimo bus, i due idoli del momento e il cantante Big Bopper affittano un aereo da turismo per raggiungere Moorhead, in Minnesota, per un altro spettacolo, dopo l’estenuante concerto tenuto, poche ore prima, a Clear Lake nello Iowa.

Buddy Holly, Big Bopper, Ritchie Valens

Il piccolo aereo si schianterà poco dopo la partenza, vicino a Mason City, uccidendo sul colpo il pilota e i tre passeggeri.

Vaga somiglianza con Clark Kent, occhiali neri e forte timidezza, Buddy Holly è uno degli innovatori del rock & roll, capace di unire uno stile nuovo al pop con ritmi facili ed un tipico canto singhiozzante che vibra e scuote. Le sue canzoni Peggy Sue, Not Fade Away, Maybe Baby hanno fatto storia dimostrando che il rock & roll non è solo un fenomeno di tendenza ma può fungere anche da additivo alla musica leggera.

I suoi massimi discepoli e forti estimatori furono i Beatles che proprio da lui trarranno le più grandi ispirazioni nella composizione dei primi pezzi. Lo stesso Paul McCartney negli anni ’70, comprerà addirittura i diritti editoriali di tutte le canzoni di Buddy Holly.

Di origini messicane, invece, il giovanissimo californiano Ritchie Valens entra nel rock con un genere stile romantico-studentesco ampliando lo scenario del rock & roll, nato dall’ibrido razza bianca + nera, con le origini ispano-americane. Tutti ricorderanno il suo brano più famoso: La Bamba. Canzone farà emergere il rock latino nel mondo della musica, ereditato negli anni a venire da uno straordinario Carlos Santana. 

Bopper, Buddy & Ritchie – The day the music died

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.