Boicottata l’intervista di Schettino a Quinta Colonna

I Social Network si sono ribellati al presunto pagamento da parte del programma televisivo di Salvo Sottile, Quinta Colonna, per l’intervista rilasciata da Schettino in onda ieri sera su Canale 5.

Da alcuni fonti è emerso che il comandante della Costa Concordia (al quale sono stati revocati gli arresti domicialiri), per il rilascio dell’intervista ha ricevuto un compenso di 50 mila euro.

Schettino a Quinta Colonna

Nell’intervista il comandante cercherà di spiegare le sue ragioni di quanto accadde quel 13 gennaio 2012 nelle acque di fronte all’isola del Giglio quando la nave da crociera Costa Concordia si coricò drammaticamente su un fianco.

Salvo Sottile

Da Twitter erano già partiti 2 hastag #nonguardoschettino e #BoicottaQuintaColonna in protesta a colui che è stato pagato più del risarcimento dei passeggeri (14 mila euro) e che non solo ha contribuito al disastro della Costa Concordia ma ha anche abbandonando la nave incurante degli ordini del comandante della capitaneria di Porto di Livorno, Gregorio De Falco.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *