Benzema e Ribery assolti dal caso “baby escort”

Karim Benzema e Frank Ribery, giocatore del Real Madrid il primo e giocatore del Bayern Monaco il secondo, sono stati assolti dall’accusa di favoreggiamento alla prostituzione minorile. Il processo iniziato il 14 gennaio si è concluso con l’atteso verdetto.

I due giocatori erano stati chiamati a processo dopo la bufera in cui furono coinvolti nell’estate del 2010, lo scandalo “baby escort”; quando furono coinvolti perché accusati di aver avuto rapporti sessuali con l’allora minorenne Zahia Dehar.

 

Ribery, Zahia e Benzema

 

Entrambi i fuoriclasse francesi si erano difesi sostenendo di non conoscere l’età della ragazza al momento dell’incontro; decisiva è stata la testimonianza di Zahia che attraverso il suo avvocato ha fatto sapere di aver mentito sulla sua età al momento dell’accaduto e di far scagionare i due calciatori.

Il caso saltò alla cronaca non soltanto per la minore età di Zahia ma anche perché scoppiò poco prima della Coppa del Mondo in Sudafrica.

Il tribunale di Parigi ha, quindi, assolto Benzema, Ribery, che ha sempre ammesso di aver avuto rapporti sessuali con la ragazza, e il fratello di Ribery.

Al momento Zahia Dehar resa celebre da quanto accaduto, si è lanciata nella creazione di lingerie “Haute Couture”.

 

Guarda la FotoGallery

Lazyest Gallery cannot find images in Zahia

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.