Addio a Gianni Boncompagni: l’uomo che ha rivoluzionato radio e TV

E’ morto all’età di 84 anni a Roma, Gianni Boncompagni, l’uomo che ha rivoluzionato radio e TV. Conduttore e autore di successi come “Bandiera Gialla“, “Non è la Rai” e “Alto Gradimento“, Boncompagni era nato ad Arezzo il 13 maggio del 1932.

Le offerte a tempo di Amazon

A diciotto anni si era trasferito in Svezia dove di era diplomato all’Accademia di fotografia e grafica prima di intraprendere la carriera di conduttore radiofonico. Nel 1964 torna in Italia dopo essersi sposato e aver avuto tre figlie.

Addio a Gianni Boncompagni l'uomo che ha rivoluzionato radio e tv

Accanto a Renzo Arbore, inizia la carriera di conduttore di programmi radiofonici come Bandiera Gialla e Altro Gradimento. Nel ’77 passa alla televisione con Discoring, un programma musicale di successo.

Nell”84 diventa autore di Pronto Raffaella? con Raffaella Carrà, di cui fu pigmalione e con cui ebbe una lunga storia sentimentale. L’anno dopo è autore di Pronto chi gioca? con Enrica Bonaccorti.

Gianni Boncompagni e Raffaella Carrà

Nel 1991 passa a Mediaset dove produce Primadonna con Eva Robin’s e il noto programma Non è la Rai, in cui lancerà Ambra Angiolini.

Gianni Boncompagni e Ambra Angiolini

Nel 1996/97 torna in Rai per dirigere Macao condotto da Alba Parietti. Nel 2002 lancia Chiambretti in Chiambretti c’è e nel 2007/2008 dirige e conduce Bombay su La 7.

Nel 2008 realizza Carramba che fortuna condotto su Rai 1 da Raffaella Carrà.

La nostra amicizia è nata quando entrambi avevamo 25 anni, frequentavamo il corso di maestro programmatore ed eravamo compagni di banco“, ricorda Renzo Arbore. “Gianni aveva una visione moderna della vita, una visione che ha portato a rivoluzionare radio e tv“.

Gianni Boncompagni e Renzo Arbore

E’ stato un talento multiforme, spiritoso, spiritoso e autoironico. Negli ultimi tempi si era appassionato alla musica classica, ne aveva una discografia ricchissima. La tv di oggi non la guardava più e non gli interessava più“, dice Pippo Baudo nell’apprendere la notizia.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *