Yahoo! accusa Facebook di violazione

In questi giorni la Yahoo ha depositato il ricorso per la violazione di proprietà intellettuale di 10 dei propri brevetti da parte della company di Palo Alto (Facebook), dopo vari tentativi di mediazione e di accordarsi su alcuni brevetti ritenuti violati da Facebook.

Yahoo e Facebook - Yahoo! accusa Facebook di violazione

Yahoo! che ha formalizzato la sua accusa davanti alla corte federale di San Jose, California, attacca il social network di Mark Zuckerberg di aver fatto fortuna ed essere diventato il gigante del web, che oggi tutti conoscono, sfruttando una serie di brevetti che riguardano in particolare pubblicità, protezione della privacy e messaggistica.
 
Il risarcimento economico è che Facebook non usi più quei brevetti: “Queste tecnologie” dicono da Yahoo “sono il fondamento del nostro business che coinvolge oltre 700 milioni di visitatori unici mensili e rappresentano lo spirito di innovazione su cui è costruita Yahoo!”. La replica di Zuckerberg è giunta tramite i suoi legali che hanno definito l’aggressione di Yahoo “sconcertante”, il sito blu si è detto anche deluso da Yahoo, un partner commerciale di lunga data che ha tratto beneficio dalla collaborazione con Facebook.
 
Secondo molti il motivo di questo attacco è dovuto soprattutto alle difficoltà che attualmente Yahoo sta affrontando, schiacciata non solo dalla predominanza di Goolge nel settore dei motori di ricerca ma anche da Facebook per quanto riguarda i social network.
 
Inoltre Facebook sta vivendo un momento storico particolare dato che il suo debutto in Borsa è ormai prossimo.

Una curiosità: sia Facebook che Yahoo hanno i loro quartier generali nell’area di San Francisco, l’uno dista dall’altro appena 16 chilometri.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.