Mondiali Brasile 2014: assegnati i numeri di maglia agli Azzurri

0 Condivisioni

Non sono ancora terminate le polemiche e gli strascichi delle scelte dei 23 di Cesare Prandelli per i Mondiali Brasiliani che è tempo di assegnare i numeri di maglia degli azzurri che difenderanno i nostri colori nella rassegna iridata.

Alcune scelte sono state scontate altre più inattese ed altre più conservative con la ricerca dei numeri di maglia già indossati nei club.  Scontato l’1 di Buffon  il 9 di Balotelli (che ovviamente non ha potuto prendere il suo 45) e il 10 di Antonio Cassano; conservativi il 16 di De Rossi, il 19 di Bonucci e l’ormai tradizionale 21 di Pirlo, più stravaganti l’11 di Cerci e il 22 di Insigne e soprattutto il 7 di Abate un numero generalmente molto richiesto da fantasisti (come Alessandro Del Piero) finito invece sulle spalle di un difensore. Una curiosità: il 18 che sarebbe stato di Montolivo e andato a Parolo.

Numeri maglia giocatori nazionale Mondiali 2014

Ecco l’elenco completo:

Portieri: 1 Buffon (Juventus), 13 Perin (Genoa), 12 Sirigu (Paris St. Germain);
Difensori: 7 Abate (Milan), 15 Barzagli (Juventus), 19 Bonucci (Juventus), 3 Chiellini (Juventus), 4 Darmian (Torino), 2 De Sciglio (Milan), 20 Paletta (Parma);
Centrocampisti: 14 Aquilani (Fiorentina), 6 Candreva (Lazio), 16 De Rossi (Roma), 8 Marchisio (Juventus), 5 Thiago Motta (Paris St. Germain), 18 Parolo (Parma), 21 Pirlo (Juventus), 23 Verratti (Paris St. Germain);
Attaccanti: 9 Balotelli (Milan), 10 Cassano (Parma), 11 Cerci (Torino), 17 Immobile (Torino), 22 Insigne (Napoli).

Dai un’occhiata anche a:

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.