Mangio un poco mentre gioco a PES: il tormentone “rivisto” dei Club Dogo

Senza alcun dubbio – almeno per i teenagers di sesso maschile – il tormentone musicale di questa estate è uno e solo uno: PES dei Club Dogo feat. Giuliano Palma.

Personalmente il periodo dei 3 mesi pieni di vacanza è ormai passato, ma per i nostalgici come me (più vicini ormai ai 30 che ai 20) questo manifesto canoro dedicato al famosissimo gioco della Konami è diventato una piccola piacevole ossessione

PES: Club Dogo feat Giuliano Palma

I sabato pomeriggi invernali a casa di amici con i megatornei a 4, 8 o 16 squadre; tifo, urla e litigate… tutto con un unico filo conduttore: il joystick e la PlayStation… la Master League dove a seconda della fede calcistica ti sentivi Moggi, Galliani, Moratti (oggi magari Raiola) oppure gli incontri notturni post spiaggia o falò per concludere le serate in compagnia dei vari Ronaldo, Rooney, Del Piero, ecc.

PES2013

Nel corso degli anni sono cambiate le consolle (dalla PS1 alla PS3, dal PC alla X-BOX) e le versioni dei giochi (dalle prime versioni di Winning Eleven con gli aggiornamenti di mercato fatti manualmente agli ultimi PES con gli aggiornamenti tramite internet), ma non la passione e le sfide…

Credo che tutti gli appassionati potrebbero scrivere libri su aneddoti, trucchi, schemi e episodi da ricordare… ognuno con un motto differente…

Il mio ad esempio è questo: “Mangio un poco mentre gioco a PES”.

Copertina PES2013

TRAPANI – Estate 2002: i primi amici con la patente e la casa al mare di un amico… tutte le sere dopo le chiacchiere sulle panchine in riva al mare, i corteggiamenti mancati e una bibita al Beach Bar… un unico comune pensiero: “Tutti a casa di Marco!”

La Play Station 2 non era nemmeno sua; gli era stata prestata da un vicino di casa… 2 joystick e nemmeno la memory card che per continuare i tornei eravamo costretti a lasciarla accesa giorno e notte (chissà se il legittimo proprietario lo saprà mai…Cool

Le squadre erano sempre le stesse: per me il Liverpool o il Valencia, Leo l’Inter, Peppe il Milan, per gli altri lo United, la Juve, Real e Barça… Mancavano i cori degli ultrà e gli striscioni, ma per il resto era una vera e propria battaglia sportiva… “Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta…” lo slogan di bonipertiana memoria…

L’unico accordo comune fra i pretendenti al titolo di “una notte da Campione” era il cibo… a turno ci accompagnava l’amico patentato a prendere i cornetti caldi, i bomboloni, i calzoni e tutto il ben di Dio possibile alla Dolce Vita di contrada Dara…

Bomboloni

Carta e penna, lista kilometrica e via… ad affogare i piaceri di una vittoria o i dispiaceri di una sconfitta con un bombolone alla nutella o un calzone al prosciutto….
Non c’erano ancora i club Dogo e le loro strofe… ma sarebbe stata un’estate da “mangio un poco mentre gioco a PES…”…. Avrò messo 5 Kg ma quante risate…

E voi?!? Quali sono i vostri ricordi?!? A cosa pensate quando ascoltate questa canzone?

Preferivate FIFA? o aspettate un nuovo tormentone per esprimervi? Laughing

Fatemi e fateci sapere…

Buon PES2013 (o FIFA2013) a tutti!

Trap_85


Trap85

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.