Il punto sul Calciomercato – 3 luglio 2013

0 Condivisioni

Finita la Confederation Cup, l’attenzione è tutta concentrata sul calciomercato, alcune società (Juventus, Napoli, Lazio e Fiorentina) si sono portate avanti con il lavoro, altre sono rimaste un pò in dietro , noi in vista dei ritiri che forniranno le prime idee sulle formazioni titolari agli amanti del fantacalcio, facciamo un piccolo punto della situazione sulle trattative concluse e sugli obiettivi ancora da raggiungere dalle squadre di serie A.

Tevez alla Juventus

 

ATALANTA

L’allenatore è il confermatissimo Colantuono, la rosa per ora è sostanzialmente quella della passata stagione, non è partito nessuno mentre in arrivo c’è il solo centrocampista Baselli del Cittadella. Gli obiettivi sono a centrocampo, in particolare Merkel e il ritorno di Padoin dalla Juventus, in uscita il più probabile è Contini.

BOLOGNA

In panchina siederà di nuovo Pioli. Per ora nessuna partenza, a parte Gabbiadini, rientrato alla Juventus, ma occhio a Gilardino e Diamanti richiestissimi dalle Big. In arrivo da segnalare Yaisien dal Paris S. Germain e l’attaccante sconosciuto Alibec dal Vitorul. Da segnalare anche gli italiani Della Rocca di rientro dal Palermo e Djokovic dal Cesena. Fra gli obiettivi sicuramente una punta, Bianchi il sogno ma da tenere d’occhio anche Santa Cruz. In cerca anche di un portiere fra Frison e Pegolo.

CAGLIARI

Alla guida resta la coppia salvezza Pulga-Lopez, squadra invariata nessuna partenza e due soli arrivi l’argentino Avenatti e il difensore Oikonoumo che però non sembrano cambiare la formazione titolare. Il primo obiettivo è un portiere per cui è in lizza Neto e Pegolo. In uscita occhio al contesissimo Naingolan e Astori.

CATANIA

L’allenatore sarà Maran. In arrivo il bravo argentino d’attacco Leto e il difensore Puccino, mentre è partito Marchese. Le trattative sono come al solito in argentina dove il Catania pesca sempre bene, sotto osservazione: il centrocampista Cirigliano  del River Plate e il difensore Chais del Racing.

CHIEVO

Allenatore nuovo : Sannino e squadra vecchia. Sono partiti Andreolli e Cofie e sono arrivati i difensori Tavares dall’Empoli e Parnic dallo Sparta Praga e l’attaccante Acosty dalla Juve Stabia. La priorità è Mantovani.

 

FIORENTINA

Allenatore Montella. E’ una delle squadre che si è mossa meglio con l’acquisto di Joaquin e l’attacante Iakovenko dell’Anderlecht, da segnalare il difensore Alonso del Bolton e il portiere Munua dal Levante. Non ancora ufficiale ma sembra quasi fatta per Ambrosini. Per ora è partito solo Viviano e Toni, il cui contratto è scaduto. I colpi in entrata sembrano non finire qui specie se dovesse partire Jovetic. Sotto osservazione Gomez del Bayern e Villa del Barcellona. Si  cerca anche un portiere Agazzi in pole e un centrocampista il sogno è Ilicic del Palermo.

GENOA

Si riparte con Liverani in panchina una vera scommessa. Due arrivi discreti Marchese dal Catania e Cofie dal Chievo, il primo sarà sicuramente titolare. Nessuno è partito mentre si cerca una punta fra Bianchi e Kozak.

 

JUVENTUS

L’allenatore è il bicampione d’Italia Antonio Conte. Stravolto completamente l’attacco con l’arrivo di Tevez e LLorente, in uscita Iaquinta, Bendtner e Anelka. Arriverà sicuramente Ogbonna e forse Diamanti, mentre Jovetic resta un obiettivo ma occorre vendere le punte in esubero. A rischio Quagliarella e Matri, chi farà più cassa partirà, sul secondo c’è forte interessamente del Milan.

Mazzarri all'Inter

INTER

Allenatore nuovo e che allenatore: Mazzarri, che sicuramente rilancerà la squadra nerazzurra. In arrivo da segnalare in difesa il suo pupillo Campagnaro e Andreolli; a centrocampo Botta e Laxalt e in attacco la rivelazione Icardi. Trattative tantissime, arriverà un esterno fra Basta e Isla, per Naingolan c’è la concorrenza della Roma, mentre in attacco serve una punta di scorta per aiutare Icardi ed attendere il recupero di Milito, il sogno è Gilardino ma alla fine arriverà  dal Parma Belfodil. In uscita sirene inglesi per Guarin e spagnole per Handanovic ma il nuovo tecnico non acconsentirà.

LAZIO

Al timone ancora Pektovic. Altra squadra che si è mossa molto bene con gli arrivi del talentuoso argentino Biglia e della promessa brasiliana Anderson. Arrivati anche l’attaccante Perea e il difensore Novaretti. Sono partiti Diakite e Foggia. Fra gli obiettivi sicuramente un attaccante di livello per sostituire Klose o affiancarlo, per ora si monitorano Vukusic e Matavaz del PSV, ma non sembrano nomi esaltanti. In uscita molta attenzione ad Hernanes e la grana Candreva, il cui procuratore sta battendo cassa.

 

LIVORNO

Confermato Nicola in panchina artefice della promozione. Nessuna partenza e nessun arrivo ufficiale. La squadra dovrà essere sicuramente puntellata per renderla idonea alla categoria superiore. Si cerca un pezzo per reparto, centrocampo Migliaccio, in attacco Acquafresca e in difesa uno fra Crimi e Fontanini.

MILAN

Confermato dopo molti dubbi Allegri. Mercato fermo in attesa di cessione, arrivati solo il bravissimo Saponara a centrocampo rivelazione della serie B e il difensore Vergara. In Uscita solo Yepes e Ambrosini. Fra gli obiettivi ne abbiamo per tutti i gusti in attacco la prima scelta è Matri ma si aspettano le ultime ore del mercato per i saldi Juve, a centrocampo il giapponese Honda e Poli della Sampdoria. Si studia anche l’occasione per portare a casa Astori e Diamanti. In uscita quasi fatta per Robinho al Santos.

NAPOLI

Cambio in panchina via Mazzarri e dentro Rafa Benitez. Venduto Campagnaro e acquistato il talentuoso esterno di attacco Mertens e il portiere Rafael. In attacco tutto è legato a Cavani, se parte serve un big si parla di Dzeko o Torres, seguito anche il madrileno Callejon.

Benitez al Napoli

PARMA

Si riparte da Donandoni. In arrivo un manipolo di promesse Mendes dallo Sporting Lisbona, il centrocampista Saric dall’Inter Zap , Diakite dall’Aprilia, il centrocampista Antonis dal Sydney F.C. (chiedere a Del Piero?) e Chibsah dal Sassuolo. Fra le trattative quasi fatta per Cassano e si cerca anche il bomber Gabionetta della Calabria con furore. Monitorato anche il centrocampista Munari dalla Samp.

ROMA

Anche qui un nuovo allenatore: il francese Garcia. Arrivato dalll’udinese Benatia, nessuno è partito tranne Perrotta, il cui contratto è scaduto. Si cerca un portiere Viviano o Julio Cesar, e un centrocampista il più gettonato è Naingolan. Se parte Osvaldo serve una punta di livello. De Rossi dovrebbe rimanere.

SAMPDORIA

Dopo il grande girone di ritorno confermatissimo Delio Rossi. Un solo arrivo e non di livello il difensore polacco Wszolek, partenze una sola e di livello: il bomber Icardi. Sotto osservazione una punta fra Paulinho del Livorno e Gabbiadini della Juventus ed un portiere fra Berardi e Sorrentino.

 

SASSUOLO

L’allenatore è Di Francesco. La rosa per ora è la stessa è arrivato Kurtic a centrocampo e sempre in quel settore è partito Troianello. Sembra ancora poco per la serie A per questo si cerca una punta come Caprari o Zaza e un esterno come Rubin.

TORINO

In panca ancora Ventura. Arrivati il portiere Padelli e il talentuoso centrocampista Farnerud dello Yang Boys. Quasi fatta per la comproprietà di Bellomo. Perso Bianchi si cerca una punta, molto caldi Immobile ed El  Kaddouri per la trequarti.

 

UDINESE

Al timone ancora l’uomo dei miracoli: Guidolin. Partiti Padelli e Benatia in arrivo la solita cucciolata straniera da cui uscirà il fuoriclasse di domani o massimo dopodomani: i centrocampisti Milnar, Fernandes, i difensori Videmr e Budnicic e l’attacante Success. Nomi che per ora non dicono nulla ma su cui si scatenerà l’asta l’anno prossimo. Fra gli obiettivi Almiron ma è difficile che l’Udinese si sveni per giocatori gia affermati.

 

VERONA

Al comando l’artefice della promozione Mandorlini. Partito nessuno degli eroi della B ampliata la rosa con Donati del Palermo e il carneade difensore del Penearol Gonzales. Le trattative, moltissime, per alzare il livello adeguandolo alla categoria. In attacco un altro Gonzales ma più noto in Italia per i trascorsi nel Novara, Seferovic e Toni. Fra gli esterni Romulo della Fiorentina e a centrocampo Poulsen.

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.