Dichiarazione 730/2015: ecco le novità del 730 precompilato

0 Condivisioni

Di recente è stata pubblicata la bozza del modello 730/2015 con le istruzioni per la compilazione. Il modello 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate presenta diverse novità, molte delle quali dovute soprattutto a esigenze tecniche.

730 2015 - Dichiarazione 730/2015: ecco le novità del 730 precompilato

Vediamo invece quali sono le nuove caratteristiche più rilevanti:

  • la prima novità del frontespizio riguarda il domicilio fiscale: non si indicherà più il domicilio fiscale al 31/12 dell’anno di imposta, ma si manterrà esclusivamente il dato relativo all’addizionale comunale all’1/1 dell’anno di imposta e all’1/1 dell’anno della dichiarazione;
  • sempre sul frontespizio, un’altra importante novità riguarda lo stato civile del contribuente, che non compare più in cima alla dichiarazione, ma andrà inserito solo nel caso in cui il dichiarante sia un soggetto minore o tutelato;
  • nel quadro dei familiari a carico non esiste più il dato relativo ai figli residenti all’estero sprovvisti di codice fiscale italiano, ma sarà possibile indicare i figli a carico solamente se in possesso del codice fiscale italiano; quindi coloro che hanno un figlio all’estero fiscalmente a carico, sprovvisto di codice fiscale italiano, non potranno più indicarlo tra i familiari a carico, perdendo di conseguenza il beneficio delle relative detrazioni che prima avevano;
  • inoltre nel quadro relativo ai fabbricati scompare il dato sull’IMU dovuta, mentre compare nel quadro dei redditi da lavoro dipendente e assimilati il campo relativo al bonus IRPEF; tra gli oneri deducibili viene poi aggiunta la nuova deduzione per le spese sostenute per l’acquisto o la costruzione di immobili da destinare alla locazione (rigo E32), la detrazione per i giovani coltivatori (rigo E82) e il credito d’imposta per il cosiddetto “Art bonus” (rigo G9).

In ogni caso, anche a regime, il 730 non potrà mai essere totalmente precompilato, in quanto i dati a disposizione dell’Amministrazione Finanziaria non potranno tenere in considerazione tutte le condizioni soggettive di ciascun contribuente, come ad esempio i dati recepiti da banche, assicurazioni, ed enti previdenziali, e i dati relativi a canoni di locazione, a meno che non siano congruenti con la situazione della dichiarazione precedente.

Per i contribuenti che vorranno presentare la dichiarazione in forma congiunta non sarà possibile modificare una dichiarazione precompilata in dichiarazione congiunta, pertanto saranno obbligati a ricorrere all’assistenza fiscale di un CAF o di un professionista abilitato.

Inoltre, il contribuente dovrà obbligatoriamente ricorrere a un CAF o professionista abilitato anche laddove la dichiarazione precompilata confermata o modificata, presenti errori od omissioni, in quanto non potrà essere rettificata o integrata in autonomia.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

0 Condivisioni

DoctorsTrucco

Angelo Grasso alias DoctorsTrucco, ha svolto per anni l’attività di cabarettista nel duo DoctorsTrucco esibendosi presso i più svariati locali d’Italia. In questo sito si occuperà della sezione Cabaret regalandoci delle verie e proprie pillole di comicità e di risate a crepapelle (garantito) e, grazie alle sue capacità innate, della sezione Fantacalcio (nel suo palmares Fantagazzetta ci sono già 4 premi).

DoctorsTrucco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.