Assegno per il nucleo familiare 2017: tutto quello che c’è da sapere

0 Condivisioni

Così come è accaduto nel 2016, l’INPS ha reso noto che anche per il 2017 la misura e i requisiti economici dell’assegno al nucleo familiare e dell’assegno di maternità rimarranno invariati.

L’importo dell’assegno per il nucleo familiare per gli aventi diritto sarà pari a 141,30€ e può essere assegnato, per le domande relative al medesimo anno, quando il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a 8.555,99€. 

Assegni familiari 2017: soglie e importi

Per quanto riguarda l’assegno mensile di maternità, per gli aventi diritto, questo sarà pari a 338,89€ per cinque mensilità per un totale di 1.694,45€. Il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente da considerare per le nascite, affidamenti preadottivi e adozioni senza affidamento, avvenuti nel 2017, è pari a 16.954,95€.

CHI HA DIRITTO ALL’ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE

Gli assegni per il nucleo familiare detti anche ANF, da non confondere con gli assegni familiari (forma di sostegno al reddito per le famiglie di alcune categorie di lavoratori (italiani, comunitari ed extracomunitari), spettano a lavoratori dipendenti (anche part-time) e pensionati da lavoro dipendente.

Il nucleo familiare deve essere composto da:

  • richiedente
  • coniuge, indipendente dalla sua situazione economica.
  • familiari fiscalmente a carico.

Inoltre deve essere prodotto nell’anno solare precedente e decorre dal 1 luglio di ogni anno. Un’altra condizione è che almeno il 70% del reddito complessivo sia costituito da lavoro dipendente o da una persona liquidata a carico dei fondi dei lavoratori dipendenti.

Gli assegni familiari possono essere pagati, tenendo conto del nucleo fiscale e non di quello anagrafico, o dal datore di lavoro o direttamente dall’INPS. Le somme corrisposte variano di anno in anno in base al reddito familiare e alle tabelle in cui annualmente vengono aggiornati gli importi in base alla rivalutazione ISTAT.

COME RICHIEDERE L’ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE

Per richiedere un assegno familiare occorre presentare domanda annuale al proprio datore di lavoro (modello ANF/DIP (SR 16)), se il richiedente è un lavoratore dipendente, oppure all’INPS, nel caso di lavoratori titolari di prestazioni previdenziali (modello ANF/PREST (SR 32)) e dai pensionati da lavoro dipendente (AP 01 anzianità, AP 02 vecchiaia e AP 57 VO IO). I moduli sono scaricabili sul sito dell’INPS.

La domanda può essere inoltrata nelle seguenti modalità:

  • Web: collegandosi al Portale dell’INPS attraverso il PIN di accesso (Come richiedere il PIN INPS).
  • Contact Center al numero 803.164 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 20:00 e il sabato dalle ore 8:00 alle 14:00.)
  • Patronato, attraverso i servizi telematici offerti.

COME FARE DOMANDA PER L’ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE

I lavoratori dipendenti dovranno allegare alla domanda:

  • l’autorizzazione (ANF 43), da richiedere all’Inps con apposito modello ANF42 (SR03), solo nei casi particolari indicati nel modello ANF/DIP (SR 16)
  • il modulo ANF/FN (SR65) solo nel caso di domanda per figli naturali del richiedente non convivente, riconosciuti da entrambi i genitori.

Infine i titolari di prestazioni previdenziali ed i pensionati devono allegare per specifiche situazioni la documentazione prevista nei rispettivi modelli.

Attenzione: per qualsiasi variazione di reddito o composizione nucleo familiare, la richiesta va comunicata entro 30 giorni all’INPS o al proprio datore di lavoro.

Vuoi sapere se hai i requisiti per richiedere anche tu l’assegno per il nucleo familiare, allora ti invito a dare un’occhiata al sito del Patronato ITAL Uil dove puoi calcolare online l’assegno del nucleo familiare lavoratori dipendenti.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.