Harry Potter, l’ottavo capito del libro arriverà in Italia in estate

La saga di Harry Potter conclusasi nel 2007 con oltre 450 milioni di copie vendute, avrà un seguito. L’ottavo volume, suddiviso in due parti e scritto dalla scrittrice scozzese JK Rowling, 19 anni fa, dovrebbe uscire nell’estate del 2016 con il titolo “Harry Potter e il bambino maledetto“.

Harry Potter e il bambino maledetto

Il libro, annunciato dall’editore americano Scholastic, arriverà nelle librerie inglesi, australiane e statunitensi nella mezzanotte del 31 luglio, giorno esatto del compleanno del mago più famoso del mondo e della sua creatrice, che compirà 51 anni. 

Harry Potter and the Cursed Child” volume 1 e 2 racconterà la vita di Harry Potter adulto, sposato e padre di tre figli, impegnato presso il Ministero della Magia. Il libro, ambientato a 20 anni dopo l’ultimo capitolo, farà emergere la figura del più giovane dei figli di Harry: Albus Severus Potter, che dovrà fronteggiare il male dopo aver raccolto l’eredità di famiglia.

Il giorno prima dell’uscita del libro, “Harry Potter and the Cursed Child” verrà rappresentato con 30 attori presso il Palace Theatre di Londra. grazie allo sceneggiatore Jack Thorne ed al regista John Tiffany.

Harry Potter and the Cursed Child

Per quanto riguarda l’uscita dell’ottavo capitolo di Harry Potter in Italia, per ora non è stata annunciata una specifica data; unica certezza è la casa editrice che, come per i precedenti, sarà la Salani.

La notizia della pubblicazione di “Harry Potter e il bambino maledetto” ha scatenato tutti i fan del mondo, che nei social network hanno rilasciato commenti ricchi di entusiasmo e trepidante attesa. 

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *